Disoccupato si autodenuncia ai carabinieri
“Pronto ad entrare in banca con un coltello”

MATELICA - Il 60enne era stato visto aggirarsi nervosamente vicino ad una filiale del centro con il serramanico. Denunciato per possesso ingiustificato e porto abusivo di arma
- caricamento letture

carabinieri “Sono io l’uomo che cercate, per fortuna che siete arrivati presto”. Si è presentato così un disoccupato 60enne, B.O. le sue iniziali,  residente nell’ascolano, ai Carabinieri della Stazione di Matelica. I militari erano intervenuti ieri pomeriggio nel centro della città dove alcuni dipendenti di una banca avevano segnalato, allarmati, la presenza di un uomo forse armato di coltello che si aggirava nei pressi con fare nervoso. I carabinieri lo hanno perquisito e trovato effettivamente  con indosso un coltello a serramanico. L’uomo ha denunciato, visibilmente scosso,  la sua difficile situazione economica creatasi dopo la perdita, l’anno scorso,  del lavoro da operaio. “Avevo bisogno immediato di 150 euro ma so di avere il conto in rosso”. “Non ho avuto il coraggio di entrare in banca a chiedere”. “Per fortuna che siete arrivati”.  Per l’uomo è scattata la denuncia per possesso ingiustificato e porto abusivo di arma, accusa per la quale rischia ora una pena a due anni di reclusione.

(Redazione Cm)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X