Tomeo-gol, la Cingolana torna a sperare

ECCELLENZA - La sfida dello Spivach contro la Cagliese termina 1-0 e permette a Maccari e compagni di portarsi a -1 dalla zona play out
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'attaccante della Cingolana Tomeo

L’attaccante della Cingolana Tomeo

Si dice che le vie della salvezza, come quelle divine, sono lastricate di buone intenzioni. E allora, viste la propria situazione di classifica e le recenti prestazioni, ultima quella casalinga contro la Cagliese, per la Cingolana sussistono le migliori premesse in chiave-play out. A patto di tener ancora botta nelle residue due giornate. Intanto, ricevendo la Cagliese, la Strappa Band ha conquistato legittimamente (il rigore decisivo è stato talmente solare che gli avversari non hanno minimamente protestato) un successo di platino: prezioso in quanto si sono ridotte al minimo le distanze dal penultimo posto, tanto più tonificante per il morale che si sa quanto conti allorchè la lotta si fa più dura. Non era facile per la Cingolana vedersela con la Cagliese che, pur senza tre titolari ma forte dei quattro punti di vantaggio, aveva a disposizione due risultati su tre. La prova fornita è stata convincente, pure se non sono mancati i momenti sussultori: la Cagliese a perdere non ci stava, si è impegnata grontosamente, sul piano del gioco non ha demeritato, ha recriminato per un gol annullato nella ripresa, ma talmente lampante era la posizione di fuori gioco del realizzatore, sbandierata e ravvisata dall’arbitro ben prima del tocco realizzatore, che francamente le recriminazioni sono fuori luogo. Non è forse vero che il gioco è interrotto quando l’arbitro fischia? Piuttosto, dopo che giusto a 1’ dall’inizio, su passaggio di Tomeo il pallone era terminato appena a lato su rasoterra di Alessandro Gigli, la Cagliese si è resa effettivamente pericolosa: al 5’ con Bucefalo che ha visto Maccari dirottare in tuffo la stoccata ripresa da Capodacqua che ha costretto Maccari a intervenire col piede per eludere la conclusione; e al 7, su traversone di Capodacqua, mentre Maccari pareva incerto lo è stato di più Bucefalo non approfittando della circostanza propizia. Scampate le insidie, la Cingolana ha replicato facendo registrare tra il 27’ e il 28’ il momento risolutivo della sfida. Un pennellato lancio di Testa ha trovato Faris, il diciassettenne migliore in campo, pronto alla prosecuzione perfezionata svolazzando nell’area ospite in cui Capodacqua altro non ha potuto fare che metter giù il giovane brillante rivale. Scontato il penalty per niente contestato dalla Cagliese e tradotto da Tomeo in gol con una stoccata spiazzante. Cagliese graffiante al 35’ con Cabello che ha costretto Maccari ad effettuare una sollecita uscita, Cingolana che ha sfiorato il raddoppio al 42’: tiro-cross di Tomeo dalla destra, palla verso Alessandro Gigli che sul fronte opposto, a pochi metri dalla porta, per un’inezia non ha corretto la traiettoria. Tono abbastanza elevato nella ripresa: logicamente la Cagliese cercava di recuperare, mentre la Cingolana ne stroncava le sollecitasioni. E mentre i rivali spingevano senza arrivare a bersaglio, la Cingolana lo ha sfiorato due volte: al 6 con Tomeo che, smarcato da Faris, non ha azzerato la mira e al 38’ quando Alessandro Gigli ci ha provato con un fendente a media gittata sibilante sopra la traversa.

il tabellino:

CINGOLANA: Maccari, Mancini, Federici, Tomassoni, Focante, Gianfelici, Gigli Alessandro (Torelli dal 41’ del s. t.), Gigli Lorenzo, Tomeo, Faris, Testa (Cacciamani dal 25’0 del s. t.). A disp.:  12 Emiliani, 13 Gambini, 15 Torrisi, 16 Centanni, 18 Clementi. Allenatore: Andrea Strappa.

CAGLIESE: Sollitto, Capodacqua, Pieretti, Marcucci, Casavecchia, Rebiscini D., Giacchi, Painelli (Maggioli dal 32’ del s.t.), Bucefalo, Cabello, Balla (Pecorelli dal 45’ del s.t.). A disp.: 12 Azalea, 13 Bucci, 14 Cenciarini, 17 Rebiscini N., 18 Ciabocchi. Allenatore: Massimo Duro in sostituzione dello squalificato Cappelli.

ARBITRO: Scarpetti di San Benedetto del Tronto (Cecchini di Ascoli Piceno e Vitale di Ancona.

MARCATORE: Tomeo al 28’ del p.t. su rigore.

NOTE: Ammoniti Capodacqua, Alessandro Gigli, Bucefalo, Pieretti, Painelli, Casavecchia. Quasi 200 spettatori. Calci d’angolo 6-4 per la Cingolana. Recuperi: 1 + 3.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X