L’Ascoli esonera Massimo Silva

CALCIO - L'ormai ex allenatore dei bianconeri in passato ha allenato la Maceratese dove ha lasciato un ottimo ricordo. Lo scorso agosto è tornato all'Helvia Recina per disputare un'amichevole coi ragazzi di mister Di Fabio
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Massimo Silva premiato dal ds della Maceratese Claudio Cicchi

Massimo Silva premiato dal ds della Maceratese Claudio Cicchi

di Filippo Ciccarelli

Si conclude dopo un anno e 4 mesi l’esperienza di Massimo Silva sulla panchina dell’Ascoli. Al navigatissimo tecnico di Pinarolo Po è stato fatale la sconfitta rimediata dalla formazione bianconera in casa contro la Reggina, passata al Del Duca con risultato di 0-3: Silva era approdato in bianconero succedendo al tecnico settempedano Fabrizio Castori nel novembre del 2011, e riuscì nell’impresa di salvare un Ascoli invischiato nei bassifondi della classifica e gravato da 7 punti di penalizzazione senza passare per i playout. Nonostante una rosa meno attrezzata rispetto a molte formazioni di serie B, anche in questa stagione l’Ascoli sta lottando per la salvezza in una posizione di classifica appena sopra la zona playout. Quest’anno il Picchio, che è penalizzato di un punto, ha sfiorato anche l’ingresso nei posti della graduatoria valevoli per i playoff e con la guida di mister Silva il giovane attaccante Simone Zaza si sta imponendo come capocannoniere del torneo e rivelazione del campionato, attirando gli interessi di top club di serie A come Milan e Juventus. La classifica però è tornata a farsi preoccupante e l’Ascoli ha deciso di puntare su un nuovo mister, Rosario Pergolizzi, che dal 1990 al 1993 ha vestito i colori della società marchigiana. Massimo Silva è rimasto nei cuori dei tifosi della Maceratese: con i biancorossi ottenne due promozioni consecutive, dall’Eccellenza alla serie C2, e proprio lo scorso agosto è stato festeggiato all’Helvia Recina dalla dirigenza e dalla città. Nel’occasione venne giocata un’amichevole, vinta dall’Ascoli per 3-1, con reti di Negro per la Maceratese e Zaza e Soncin per gli ospiti (leggi l’articolo).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X