Eseguito lo sfratto alla discoteca Hanima
Aldo Ascani: “Torneremo con idee nuove”

PORTO POTENZA - Oggi pomeriggio uno dei locali più noti della riviera ha chiuso i battenti, tornando nella piena disponibilità della ditta proprietaria. Spostata al Green Leaves la serata in programma per questa notte
- caricamento letture
Aldo Ascani

Aldo Ascani

di Filippo Ciccarelli

Poco dopo le 17 di un piovoso pomeriggio di febbraio si è chiusa la vicenda legata alla discoteca Hanima di Porto Potenza, uno dei locali più noti della riviera adriatica, gestito dalla famiglia Ascani; alla presenza dei carabinieri, l’immobile è tornato nella proprietà della Michela Costruzioni. Tutto nei corretti termini di legge, anche se per stasera era programmata una serata che non potrà mai avere luogo: le insegne dell’Hanima sono state rimosse, mentre tutto il materiale di proprietà dei gestori è stato sgomberato. Al centro del contendere il nodo legato all’importo degli affitti, che Aldo Ascani indica come una delle cause principali che hanno pesato sui bilanci del locale. “A volte vengono dette cose non vere, e allora tengo a precisare che il milione di euro di debito su cui si dibatte tanto – dice Aldo Ascani – non è la cifra maturata in 12 anni di lavoro, ma in 2 anni e mezzo e deriva dalla crisi, dal calo degli incassi e anche dall’alto canone di locazione. Non era più possibile affrontare gestioni con questi impegni economici”. Il fatto che il locale chiudesse i battenti era divenuto via via più chiaro al fallimento della negoziazione proprio dell’affitto tra gestori e proprietari: sulla vicenda ci sono stati botta e risposta in tribunale e su Facebook (leggi l’articolo), e l’epilogo odierno è solo una tappa intermedia nella storia della famiglia Ascani: “Ci impegneremo per creare situazioni nuove con altre idee, nuove tipologie di divertimento. Cercheremo, per quanto possibile, di reinventare questo lavoro, ovviamente scegliendo anche un’altra location. Ma io non ho intenzione di lasciare questa terra, abbiamo ricevuto offerte anche da Dubai per la gestione di locali negli emirati: sono un creativo, mi piace fare il direttore artistico, ho la mia famiglia e la mia storia qui”.

Mattia Ascani comunicato attraverso il suo Facebook la chiusura della discoteca: “Questa sera l’Hanima Club resterà chiusa, l’intero staff e la serata Flower Power sono spostati al Green Leaves di Porto Recanati”.

La discoteca Hanima di Porto Potenza

La discoteca Hanima di Porto Potenza



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X