Tabacci a Civitanova: “Fidatevi di Favia, gli altri sono dei perditempo”

ELEZIONI - Il co-fondatore del Centro Democratico accoglie gli ex Idv e attacca chi è rimasto con Ingroia
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Antonio Tabacci fra Paola Giorgi e David Favìa e i candidati del Centro democratico

Antonio Tabacci fra Paola Giorgi e David Favìa e i candidati del Centro democratico

di Laura Boccanera

Tappa a Civitanova per Antonio Tabacci del Centro democratico che nel suo tour marchigiano ha toccato anche la provincia di Macerata dopo essere stato ad Ancona in mattinata. Nel pomeriggio Tabacci tappe a Porto Sant’Elpidio per un incontro con i balneari e a Montegiorgio per affrontare i problemi legati al mondo dell’ippica. A fare da Ciceroni per le province David Favìa e Paola Giorgi, recentemente transitati nel nuovo gruppo politico che appoggia Bersani insieme a Sel. L’incontro si è tenuto al bar Modà, in via Einaudi e vi hanno preso parte anche alcuni rappresentanti del mondo della pesca e delle vongolari. Tra i presenti anche Lorenzo Perugini, Giacomo Piergentili e Traiano Campanelli. “Guardo alle Marche come ad una regione strategica del Paese – ha detto Tabacci– perchè qui c’è la culla della manifattura e la ripresa passa attraverso le attività produttive e attraverso la manifattura di qualità”. Tra le priorità per l’Italia illustrate da Tabacci anzitutto le leve economiche: “occorre liberare risorse e rafforzare la domanda interna ma intervenire anche sulla fiscalità, è necessario anche un intervento sul patto di stabilità e risolvere il problema del lavoro. Da risolvere anche il debito della pubblica amministrazione, magari attraverso l’emissione di un titolo dedicato per l’abbattimento del debito. Credo che queste siano le cose che dovrebbero stare a cuore ad un governo di centrosinistra, fidatevi di Favìa, gli altri sono dei perditempo, Ingroia fa perdere tempo e prospettive al popolo di centrosinistra”.
Intervento più legato alla situazione locale quello di Paola Giorgi che interviene sulla questione sanità: “ho letto di una polemica sterile, a livello regionale siamo in una fase di riordino sanitario e i movimenti campanilistici sono deleteri. In tre anni bisogna tagliare 600milioni di euro, occorre senso di responsabilità”. Il prossimo appuntamento elettorale con Il centro democratico a Civitanova è per il prossimo 18 febbraio: alle ore 11 arriva l’On. Massimo Donadi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X