Maceratese vittima di una truffa
“Sono senza luce da cinque giorni”

Il nostro lettore racconta la sua disavventura
- caricamento letture

contatori«Sono stato vittima di una truffa e ci sono dentro fino al collo tanto da non avere la luce in casa o meglio, ho una fornitura sufficiente a mandare avanti frigorifero ed un paio di lampadine»: a  raccontarlo è il nostro lettore maceratese Marco Perroni il quale racconta di essere uno dei  maceratesi colpiti dalla truffa denunciata ieri dall’Audiconsum (leggi l’articolo).
Perroni spiega come di punto in bianco si è trovato in una situazione che ha dell’assurdo: «A giugno 2011 il mio codice del contatore è stato preso da un tale M.A., straniero, che dice che è arrivato in Italia solo nel 2012. Ad agosto  chiude il mio contratto Enel e ne attiva uno con Edison. Paga le prime tre bollette che tra l’altro erano le mie  e poi sospende i pagamenti non pagando da settembre a gennaio». Il nostro lettore si è accorto dell’accaduto solo lunedì mattina: «Hanno staccato la corrente dal mio contatore. Me ne sono accorto perchè la luce  scattava di continuo, ho telefonato al mio elettricista di fiducia, gli ho spiegato la situazione e mi ha chiesto “ma tu le paghi le bollette?” Avendo l’addebito diretto nel conto corrente, ero certo che i pagamenti fossero stati rispettati e quasi gli ho riso in faccia. Poi ho controllato e mi sono accorto in effetti che da un pò non arrivano bollette Enel per la corrente. mercato libero dell’energia (che è un servizio diverso dall’ENEL servizio elettrico) per chiarimenti e mi hanno detto che non sono più loro cliente da tempo ovviamente io ignoravo qualsiasi cosa».
La vicenda però non è finita ed avere un nuovo contratto è tutt’altro che semplice: «Ho provato a rifare un contratto da nuovo ma me l’hanno bloccato probabilmente perchè il contatore non era più a mio nome, tramite sportello riesco a capire chi è il “mio” nuovo gestore e scopro che è Edison, li chiamo e mi dicono che il contratto con loro risale al giugno 2011 ed è cartaceo, quindi non fatto per telefono. Ne ho richiesto copia, dovrebbe arrivare entro breve. Qualora in quel contratto fosse servita la mia firma questi signori l’hanno chiaramente falsificata in quanto io non ha mai fatto una cosa del genere. Oggi sono riuscito ad ottenere le bollette dove sono riportati tutti i dati, compreso il codice fiscale di M.A. È stato rintracciato, ma oltre a a giurare di non aver mai firmato nulla, è in Italia solo dal maggio 2012, cioè un anno dopo la stipula del contratto, quindi probabilmente è stato anch’egli vittima inconsapevole».
Insomma  una situazione difficile da districare intanto l’utente se ne sta a casa senza poter usare elettrodomestici.

(a. p.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X