Il Matelica agguanta la finale di Coppa
Il 23 dicembre sfida con la Fermana

ECCELLENZA - La formazione di Spuri Forotti supera 2-0 la Forsempronese nella gara di ritorno grazie alle reti di Vitali e Galuppa e approda all'ultimo atto regionale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il-matelica-festeggia-il-gol

Il Matelica festeggia l’approdo in finale di Coppa

di Sara Santacchi

Il Matelica stacca il pass per la finale regionale della Coppa Italia d’Eccellenza imponendosi per 2-0 sulla Forsempronese nella gara di ritorno della semifinale (all’andata finì 3-3). Il giovane Vitali e Galuppa vanificano le speranze della compagine di mister Fucili, raggiungendo la Fermana, qualificatasi due settimane fa nella gara contro l’Elpidiense Cascinare.

La cronaca: succede tutto nel primo tempo. Al 3’ assist di Cacciatore per Vitali che dalla distanza ha un bello spunto e con un tiro cross sorprende Eusepi che rimane impietrito. 1-0. Il raddoppio arriva al 21’ quando sullo sviluppo di un calcio d’angolo Galuppa di testa replica quanto fatto nella gara poi sospesa, segnando la rete del 2-0. La Forsempronese risponde al 23’ su calcio di punizione dal fondo, Belkaid crossa in area dove Marcolini cerca di testa la porta, ma Spitoni si supera riuscendo a trattenere la sfera. Al 25’ ci prova Staffolani al volo dentro l’area, ma la sfera è spedita sopra la traversa. Si giunge al 32’ quando Cacciatore serve in area un assist che D’Addazio colpisce di testa mandando la sfera fuor di poco. Gli ospiti non mollano e un minuto più tardi Belkaid sale in contropiede aprendosi a destra su Cinotti che crossa in area, ma Rosati davanti al portiere spedisce clamorosamente la sfera sopra la traversa. Nella ripresa gli ospiti provano a rendersi più pericolosi soprattutto nei primi minuti, ma Spitoni non si fa mai trovare impreparato. Al 61’ Tarini cerca Marcolini in area, ma di testa consegna la sfera tra le mani di Spitoni. Grande occasione per Staffolani al 67’ che prova la conclusione in diagonale, ma Eusepi riesce a sfiorare la sfera con la mano facendola andare fuori. L’ultima emozione dell’incontro è al 72’ quando dopo un batti e ribatti Colella col destro sbaglia di poco. I tre fischi dell’arbitro dopo tre minuti di recupero sanciscono la definitiva vittoria del Matelica che dovrà vedersela con la Fermana nella finale, prevista per il 23 dicembre. Ruggeri, intanto, lascia la compagine del presidente Canil. Vestirà, infatti, la maglietta del Camerino già dalla prossima giornata.

Il tabellino:
MATELICA: Spitoni, Zaccagnini, Campioni, Lazzoni, Galuppa, D’Addazio, Vitali (84’ Ilari), Ruggeri (79’ Severini), Staffolani, Cacciatore (55’Colella), Jachetta. All: Spuri Forotti.
FORSEMPRONESE: Euspei, Battistelli (83’Bertozzi), Rosati, Giorgini, Piersanti, Marcolini Giacomo, Cinotti (68’ Radi), Pagliari, Marcolini Andrea, Belkaid (55’ Luchetti), Tarini. All: Fucili
Arbitro: Rossetti di Jesi. Assistenti: Gasparrini di San Benedetto e Quintili di Ascoli.
Marcatori: 3’Vitali, 21’ Galuppa.
Note: spettatori circa 100. Ammoniti: Tarini (F), Rosati (F), Staffolani (M). Angoli: 6-6. Recupero: 2’+3’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X