Marzetti: “Città al degrado in cinque mesi”

CIVITANOVA - Continua il botta e risposta maggioranza-opposizione. L'esponente del centrodestra civitanovese replica a Mirella Franco
- caricamento letture
marzetti

Sergio Marzetti

“Sotto choc non è il Pdl per la sconfitta elettorale subita dopo 17 anni, ma tutti quei civitanovesi che ogni giorno assistono al progressivo degrado urbano, ambientale e culturale della città”. Risponde così Sergio Marzetti, esponente dell’opposizione di centrodestra al capogruppo del Pd Mirella Franco. “Se questo succede ad appena cinque mesi da quando si è insediata la giunta Corvatta – continua Marzetti –  figuriamoci quel che succederà in futuro. E’’ vero che in tanti anni, anche le nostre giunte hanno fatto dei dietro front, ma se in 17 anni ciò è successo solo nelle tre occasioni citate dalla Franco, vuol dire che siamo stati all’’altezza del mandato che in modo plebiscitario gli elettori ci hanno sempre conferito. Con il centrodestra, il confronto democratico non è mai mancato, ed è stato sempre un confronto non di copertura di scelte già ratificate nell’’aula stagna di un partito. Mirella Franco, come tanti altri componenti di questa giunta e di questa maggioranza, è vissuta in una realtà esterna a Civitanova e non conosce come si era ridotta la città quando, negli anni novanta, gli elettori hanno cacciato senza appello i suoi amici di sinistra. Abbiamo ereditato una città senza acqua, scuole e progetti, l’’abbiamo trasformata, abbellita e arricchita di strutture e servizi, pur senza negare qualche inevitabile errore che fa parte degli umani.  So che la Franco è persona attenta e intellettualmente onesta. Ed allora cerchi di non rovinarsi difendendo l’indifendibile o adeguandosi a quella sinistra arrogante e presuntuosa, che i civitanovesi hanno cacciato dal Palazzo ove oggi è rientrata più per demeriti propri al centrodestra in fatto di comunicazione non certo per programmi e contenuti, grazie a un pugno di voti risicati attribuitigli da un terzo dei cittadini. Per concludere – termina Marzetti – una cosa riconosco alla sinistra di cui la Franco è parte rilevante per il ruolo che svolge: la coerenza con cui ha prima annunciato e poi confermato la pesante bastonata a famiglie e imprese applicando l’’Imu nei termini massimi. Provvedimento nefando giustificato con la storica tecnica della menzogna, facendo cioè capire che la colpa è dei debiti, inesistenti, ereditati da chi gli ha lasciato la stecca”.

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X