Lube stellare anche in Champions
Lubiana presa a pallonate

VOLLEY - I ragazzi di coach Giuliani, spinti da uno straordinario Zaytsev, dopo aver sofferto nel primo set lasciano le briciole agli avversari. Questo successo pieno permette a Savani e compagni di rimanere solitari in vetta nel girone europeo dopo due giornate
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

lube-lubiana-1-300x252

di Andrea Busiello

(Foto di Lucrezia Benfatto)

Poco più di 80 minuti per liquidare la pratica Lubiana. Una bellissima Lube vince 3-0 (26-24, 25-13, 25-15)  la seconda gara del girone di Champions League al Fontescodella e rimane in vetta con un punto di vantaggio sui tedeschi dell’Haching. Una dimostrazione di grande forza quella dei biancorossi con coach Giuliani che ha dato spazio praticamente a tutta la rosa in questa seconda sfida europea. Straordinaria la prova di Zaytsev ma tutti sono stati davvero bravi. Verrebbe da dire che l’avversario non era dei più pericolosi, e pure questo è vero, ma la sensazione è che questa squadra sia davvero fortissima. Presto per definirla imbattibile. Gioia e comprensibili cori festosi a fine gara da parte dei tifosi della Lube che hanno spinto, come sempre, i loro beniamini dal primo all’ultimo pallone ed hanno esposto un bellissimo striscione con scritto “Benvenuto Andrea” in onore della nascita del figlio di Vigor Bovolenta, il giocatore di Forlì morto al Fontescodella lo scorso 25 marzo. Da domani i biancorossi si concentreranno sul prossimo avversario: domenica al Fontescodella arriva la sorpresa di inizio campionato. Quel Latina dell’ex Alberto Cisolla.

lube-lubiana-2-300x270

LA CRONACA – Coach Giuliani propone subito una novità nel suo sestetto base. In palleggio gioca Monopoli al posto del titolare Travica, il resto del sestetto è composto dai centrali Pajenk e Stankovic, le bande Savani e Parodi, Zaytsev opposto e Henno nel consueto ruolo di libero. Gli sloveni si dimostrano temibili e il primo set si gioca sul punto a punto con l’ace di Parodi che porta Macerata sul +3 (19-16). Nel corso del parziale entrano anche Travica e Starovic per i biancorossi che alla fine chiudono 26-24 con il colpo di Savani. Biancorossi discreti, sloveni sicuramente che hanno dato più di quello che ci si aspettava. Il secondo set inizia con il clamoroso errore di trascrizione della formazione da parte degli sloveni che in questo modo vedono persi i due punti che avevano conquistato e in un batter d’occhio la Lube si porta sul 4-1 con Savani. Ed è ancora Savani a realizzare il 17-10 per una Lube che domina in scioltezza il parziale e lo chiude con un eloquente 25-13. Anche l’inizio di terzo set è completamente di marca biancorossa con il turno in battuta di Zaytsev che si rivela devastante: 10-5. Il murone di uno straordinario Zaytsev porta la Lube sul 16-9 e poi ci pensa Marko Podrascanin a chiudere con un super muro: 25-15. La Lube vince 3-0 e rimane in vetta al proprio girone di Champions dopo aver giocato una prova diesel.

lube-lubiana-4-300x200

LE PAGELLE DI LUBE-LUBIANA

PAJENK 7.5: Prova di grande livello. Si può considerare a tutti gli effetti un titolare al pari di Podrascanin e Stankovic

SAVANI 6.5: Partecipa alla bella prova corale con discrete percentuali, un ace e due muri.

ZAYTSEV 8: Il migliore in campo. Al servizio è devastante, quando non fa ace (stasera 4) crea sempre scompiglio alla ricezione avversaria. E’ un piacere ammirarlo giocare.

PARODI 6: Un pò in ombra in attacco, si fa notare con due ace in una serata dove lascia essere protagonisti i suoi compagni.

STANKOVIC 6.5: Non si nota particolarmente ma il 3/3 in attacco gli garantisce indubbiamente la sufficienza.

MONOPOLI 7: Gioca al posto di Travica e dimostra di essere un valido secondo, cercando di servire in egual misura tutte le sue bocche da fuoco.
lube-lubiana-3-292x300
HENNO 7.5: E’ una sicurezza sia in difesa che in ricezione. Sembra che stia giocando una gara d’allenamento per come rende tutto facile, d’altronde la sua esperienza è tale da potergli dare una mano in questo frangente.

TRAVICA sv.: Giusto un ingresso nel primo set.

RANDAZZO 6.5: Coach Giuliani lo inserisce quando il risultato è pressocchè scontato e lui mette a segno due punti. Bravo.

STAROVIC sv: Anche per lui un’apparizione nel primo set.

PODRASCANIN 6.5: Giornata relativamente tranquilla per il Potke che merita comunque la sufficienza per non aver commesso alcun errore ad eccezione dell’unica battuta errata.

GIULIANI 7.5: Chi gioca gioca la squadra vince sempre. Stasera lascia fuori Travica per Monopoli che se la cava molto bene. Questa è la testimonianza che oltre ad avere a disposizione un gruppo qualitativamente molto valido, è bravo nella gestione umana. E da fuori sembra netta la sensazione che la squadra sia un gruppo davvero unito. E questo nel volley è fondamentale per arrivare lontano.

Lube-Lubiana-9-300x279   Lube-Lubiana-10-300x200   Lube-Lubiana-11-300x200   Lube-Lubiana-12-300x252   Lube-Lubiana-13-300x212   Lube-Lubiana-14-300x199   Lube-Lubiana-15-300x218   Lube-Lubiana-16-300x200

Lube-Lubiana-1-300x185   Lube-Lubiana-2-300x200   Lube-Lubiana-3-271x300   Lube-Lubiana-4-300x218   Lube-Lubiana-5-300x222   Lube-Lubiana-6-300x260   Lube-Lubiana-7-278x300   Lube-Lubiana-8-300x257



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X