Il Fai e Vanni Leopardi chiedono
di rafforzare i vincoli sul Colle dell’Infinito

RECANATI - Presentate le osservazioni al Piano regolatore. Anche il settimanale Panorama si è occupato della salvaguardia dei luoghi leopardiani
- caricamento letture
leopardi-su-panorma

L’articolo di Maria Pirro su Panorama

 

Il Colle dell’Infinito non rischierebbe  nessun tipo di cementificazione o modifica rispetto all’epoca in cui ha ispirato le odi leopardiane secondo l’assessore del Comune di Recanati  Giacomo Galassi (leggi l’articolo). Eppure il piano regolatore approvato dal Consiglio comunale  non convince (leggi l’articolo) e sono state diverse le osservazioni presentate lunedì scorso, quando scadeva il termine ultimo per il deposito. Tra queste ci sono quelle eccellenti del  Fai Marche e di  Vanni Leopardi, discendente del poeta.
Il Fai, in particolare, ha chiesto vincoli più stretti visto che le Norme Tecniche di Attuazione prevedono la possibilità di realizzare nuove costruzioni, a destinazione ricreativa, culturale e turistica di uso pubblico, nonché eventuali attrezzature sportive a cielo libero con i relativi servizi.Il Fondo Ambiente Italiano non ha neanche gradito che  i piani attuativi possano derogare agli indici di densità territoriale previsti dal Piano e ha anche chiesto informazioni aggiuntive sul progetto, presentato da un privato, di un garage sotterraneo di 400 metri quadri.
Vanni Leopardi, invece, ha sottolineato che alcune diciture nel piano potevano generare degli equivoci.

Colle-dellInfinito-8-

Il Colle dell’Infinito

La tutela del Colle dell’Infinito è approdata anche su Panorama. «Così Leopardi rischia di naufragare nel cemento» è il titolo dell’articolo firmato da Maria Pirro sulle pagine del settimanale  che lancia l’allarme sulla possibilità che l’ermo colle  perda la sua originalità, sottolinea l’assenza del Piano Particolareggiato e  annuncia un’interrogazione che sarà presentata dal parlamentare del Pdl Carlo Ciccioli.

(a.p.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X