Livi: “Quelle di Cavallaro sono solo
lacrime di coccodrillo”

Per l'esponente de La Destra: "è facile per il deputato del Pd fare bella figura pubblicamente per poi sostenere le proposte del governo"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
LIVI-CONGRESSO-1-246x300

Simone Livi

Da Simone Livi, dirigente regionale e provinciale de La Destra, riceviamo:

Leggendo nei giorni scorsi alcune dichiarazioni dell’on. Mario Cavallaro (Pd), non posso esimermi dal fare alcune riflessioni.
Nella fattispecie Cavallaro, nell’ambito del provvedimento del Governo denominato “Spending Review”, è intervenuto sia sulla stampa sia in pubbliche assemblee, criticando le soluzioni adottate dal Governo in merito all’accorpamento della Provincia di Macerata con quelle di Ascoli e Fermo e criticando, altresì, il taglio perpetrato al Tribunale di Camerino.
Il rappresentante del PD locale parla di mancanza di valutazioni serie da parte del Governo, condannando i tagli lineari voluti da Monti a discapito del territorio e dei cittadini.
Caro On. Cavallaro, sbaglio o l’attuale Governo ha costantemente l’appoggio del partito a cui tu fai riferimento? Il PD ha votato tutti i provvedimenti passati in Parlamento che stanno riducendo l’Italia ad una vera e propria “macelleria sociale”.
Facile fare bella figura pubblicamente e tramite gli organi d’informazione, salvo poi sedere nella comoda poltrona della Camera dei Deputati ed alzare la mano in favore delle proposte di legge presentate dal Consiglio dei Ministri, dimostrando assoluta incoerenza con quello che hai dichiarato la sera prima.
Il vero problema sta nel fatto che oggi i Parlamentari non sono più eletti dal Popolo ma nominati dai Partiti. Se si passasse ad un sistema elettorale che preveda il voto con la preferenza ad uno dei candidati, sicuramente l’atteggiamento dei Parlamentari sarebbe più rispettoso del territorio che rappresentano e dei Cittadini che li eleggono. Questo è il pensiero de La Destra.
Inutile, quindi, che Cavallaro faccia sceneggiate quando si reca in Provincia e si affretti poi a rispondere “signorsì” nel momento in cui il suo partito gli impone scelte solo ed esclusivamente per propri vantaggi politici fregandosene degli Italiani.
La Destra di Storace crede che il riordino delle Istituzioni debba essere fatto ma con cognizione di causa e partendo dall’alto, senza penalizzare comunque territori che già hanno dovuto subire in passato scelte scellerate operate dall’alto. Quelle dell’ On. Cavallaro sono solo ed esclusivamente lacrime di coccodrillo di cui i Maceratesi non sanno proprio che farsene.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X