Macerata è nel Cuore: “Siamo stufi delle inutili lezioni di politica del Pdl”

SCONTRO NEL CENTRODESTRA - La lista civica: "Commissione d'indagine sull'urbanistica inutile, solo un modo per pulirsi la coscienza"
- caricamento letture
consiglio_comunale_12102010_18-300x200

Fabrizio Nascimbeni e Francesca D'Alessandro di Macerata è nel Cuore

Prosegue lo scontro nel centrodestra con il botta e risposta tra Macerata e nel Cuore e il Pdl che ieri aveva replicato alla nota della lista civica (leggi l’articolo). Oggi rispondono i consiglieri Fabrizio Nascimbeni e Francesca D’Alessandro, dopo il tentativo di mediazione di Marco Guzzini (leggi l’articolo):

“Il gruppo consiliare, il coordinamento comunale e il coordinamento provinciale del Pdl altro non sono che un gruppo di tre persone: Fabio Pistarelli, Riccardo Sacchi e Pierfrancesco Castiglioni che durante il Consiglio comunale di ieri si sono chiusi in una stanza per scrivere il comunicato stampa di replica senza neanche avvisare tutti gli altri consiglieri, come ci hanno riferito questi ultimi. Non hanno messo i loro nomi ma si sono firmati come gruppo consiliare, coordinamento cittadino e provinciale, perchè questo è il loro modo di fare. Quello che più ci dispiace – aggiungono i consiglieir Fabrizio Nascimbeni e Francesca D’Alessandro –  è che nel rispondere alla nostra nota di delusione, hanno usato delle menzogne. Hanno scritto che noi avevamo chiesto un assessorato quando invece eravamo talmente genuini e poco avvezzi ai giochi della politica che oltre a non averlo richiesto, probabilmente unici in tutta la coalizione, non avevamo neanche pensato ai posti in Giunta. Riteniamo però che quello che il Pdl definisce ‘una straordinaria campagna elettorale” e “un successo storico sfiorato” altro non sono che le conferme di una cocente delusione perché dopo dieci anni di fallimenti dell’amministrazione Meschini il centrodestra doveva vincere come ha fatto proprio ieri Pezzanesi a Tolentino. Invece il Pdl di Macerata parla di successi e si giustifica sostenendo che questa è una città di centrosinistra. Perché invece non si chiedono come mai alle elezioni politiche il primo partito era Alleanza Nazionale prima e Forza Italia poi, mentre alle amministrative si arriva sempre secondi? Non sarà che le stesse persone e gli stessi metodi non funzionano e non fanno presa sui cittadini? Restiamo poi convinti che l’elettorato sia deluso per come il Pdl stia facendo opposizione. Noi abbiamo provato sin dall’inizio a dialogare con loro cercando di affrontare tematiche specifiche e per tutta risposta ci siamo ritrovati solo delle lezioni formali e generiche su come dovrebbe essere intesa la politica. Ma abbiamo capito che queste lezioni sono inutili, una scusa per non entrare nel merito. Ora arrivano a dire che da parte nostra non c’è nessuna critica seria all’operato dell’Amministrazione Carancini. Forse si sono già dimenticati che siamo stati noi a sollevare il problema del mutuo trentennale che dal 2006 stiamo pagando inutilmente per le piscine di Fontescodella o i nostri attacchi per la scellerata politica dei rifiuti, o ancora la battaglia che stiamo facendo ormai da oltre un anno per la sicurezza dell’edilizia scolastica. Siamo sempre stati i primi ad andare contro le scelte urbanistiche del centrosinistra. Consideriamo invece la richiesta del Pdl di una commissione d’indagine sulla politica urbanistica degli ultimi nove anni una presa in giro verso i cittadini perché delibere e mozioni della maggioranza sono state votate in passato anche dal Pdl che accusava Anna Menghi di gridare “al lupo al lupo” quando invece era solo lei a denunciare certe situazioni.Ci sembra un modo per pulirsi la coscienza che però non trova riscontro nei fatti. Una commissione composta da consiglieri del Pd e del Pdl non farà altro che insabbiare tutto. Dovevano essere coinvolti tecnici esterni al Consiglio e rendere partecipi i cittadini che invece vengono sistematicamente esclusi dalle scelte di Palazzo. Siamo stufi di vedere lo scambio di intese tra i banchi del Pd e del Pdl. Se ora le nostre strade si dividono non è certo per colpa nostra, continueremo a fare opposizione parlando di contenuti e non di formalità che non servono a niente per la città”.

Fabrizio Nascimbeni

Francesca D’Alessandro



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X