Gattino incaprettato
e gettato al bordo della strada

MACERATA - Atto di crudeltà verso la povera bestia legata col filo spinato e salvata solo dal'intervento della polizia
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
rampazara

Rampa Zara (foto Picchio)

di Roberto Scorcella

Si è salvato ma se l’è vista brutta un gatto di Macerata, condannato dal suo padrone o da qualcuno che non aveva niente di meglio da fare, a morire fra atroci dolori. Ad evitare questa brutta fine alla povera bestiolina sono stati gli agenti della Volante chiamati ad intervenire da alcuni cittadini che, sentiti i miagolii di dolore e paura del gattino, sono riusciti ad individuarne la posizione. Gli agenti sono quindi arrivati in via Leopardi, all’altezza di Rampa Zara: a i bordi della strada c’era il gatto, di razza europea, crudelmente incaprettato con del filo spinato. La povera bestia aveva le zampe anteriori e il collo strettamente annodati ed era impossibilitata a muoversi senza ferirsi con il filo spinato. Come detto, però, era riuscita a richiamare attenzione dei passanti con dei miagolii disperati. Gli agenti della Volante sono riusciti a reperire in brevissimo tempo delle cesoie da alcuni operai di passaggio, provvedendo così a liberare la povera bestia che, sebbene spaventata ma in buone condizioni di salute, è scappata fra le sterpaglie sottostanti.

Ancora non si conosce l’autore e la motivazione di un simile gesto che non è il primo episodio di crudeltà nei confronti di animali registrato in questi ultimi mesi. Chi ha messo in pratica questo scempio, però, rischia seriamente il carcere: la legge 20 luglio 2004 n.189 prevede pene fino a 18 mesi di reclusione e multe fino a 15.000 euro per episodi simili. Si invita inoltre la cittadinanza a segnalare tempestivamente al 113 ogni episodio al fine di prevenire e punire questi reati.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X