Marta Massetani


Utente dal
17/11/2009


Totale commenti
39

  • Super resort a Porto Recanati,
    coro di “no”

    1 - Mar 9, 2014 - 19:05 Vai al commento »
    @gabriele frontoni, con 10.000 euro di capitale sociale?
    2 - Mar 8, 2014 - 23:42 Vai al commento »
    @Letizia Pantanetti, quello che dice lo condivido in generale, nel particolare i contesti e le strutture a cui lei fa riferimento mi sembrano molto diversi da quelli qui proposti, inoltre dubito che una struttura a 5 o più stelle, quindi lussuosa, possa essere realizzata con successo tra una rumorosa e inquinante autostrada (ben visibile nel progetto) e una ex discarica.  
  • “Puliamo Macerata”,
    cittadini al lavoro

    3 - Feb 16, 2014 - 18:02 Vai al commento »
    Completamente d'accordo!
  • La Civitas Mariae
    contro i matrimoni gay

    Anpi e Arci pronte a dare battaglia

    4 - Feb 1, 2014 - 16:06 Vai al commento »
    Giusto @Massimo Giorgi, il buon Vladimir sará felice di accettare la cittadinanza onoraria che presto gli sará offerta in nome di questa crociata
  • “La situazione non è sotto controllo
    Basta promesse,
    la Regione faccia il suo”

    5 - Dic 3, 2013 - 20:11 Vai al commento »
    @giorgioaller in realtà pare non sia ancora risolta, in ambito scientifico, la diatriba tra chi affronta il problema da un punto di vista strettamente idraulico (e che tende a preferire soluzioni - ampiamente praticate tra l'altro - che favoriscono l'aumento della velocità dell'acqua) e chi affronta il problema con un approccio multidisciplinare. In entrambi i casi non esistono soluzioni semplici. personalmente trovo molto interessante il lavoro che sta svolgendo il Cirf, di cui ho avuto modo di ascoltare interventi in varie sedi, sul sito ci sono molte informazioni, ecco alcune sintesi: http://www.cirf.org/italian/menu2/causedegrado/#Idro http://www.cirf.org/italian/menu2/Lineeazione/#idro ...da notare che tra le cause principali del degrado idrogeologico sia elencata proprio quella pratica che oggi si invoca come la soluzione del problema...Estrazioni di sedimenti in alveo: realizzate in modo massiccio negli anni 50-60' ma presenti ancor oggi sotto il nome di interventi per la riduzione del rischio idraulico hanno effetti devastanti sulle condizione idromorfologiche dei corsi d'acqua.Sono infatti responsabili: dell'innesco di fenomeni (anche imponenti) di incisione a monte (regressiva) e valle dell'intervento; instabilità laterale dell'alveo, con il manifestarsi di bruschi fenomeni di variazioni di larghezza e l'innesco di fenomeni di erosione spondale e migrazione laterale dell'alveo in tratti precedentemente stabili; abbassamento della falda conseguente all'abbassamento del pelo libero dell'acqua e della falda ad esso connessa; Sono inoltre responsabili anche di altri fenomeni quali in particolare instabilità delle infrastrutture e accentuamento o attivazione dell'erosione costiera per il mancato apporto di sedimenti veicolati dal corso d'acqua.      
    6 - Dic 2, 2013 - 19:29 Vai al commento »
    mconso, condivido.
  • Macerata non dimentica la tragedia del Vajont

    7 - Nov 19, 2013 - 15:50 Vai al commento »
    L'incontro è stato molto più che interessante. E non si è parlato di ambiente ma di uno Stato debole che in rarissime occasioni riesce a esercitare le proprie prerogative e lo fa solo quando trova interpreti come il giudice Fabbri che, per usare le sue parole, ha portato a sentenza per l'unica volta nella storia repubblicana un processo contro "il sistema". Si è parlato anche dell'informazione manipolata che ha scatenato la pubblica opinione contro i pochi che cercavano di fare semplicemente il loro dovere. Si è parlato anche dell'indifferenza cronica di noi italiani e della facilità con cui accogliamo passivamente le facili risposte (mi viene in mente, chissà perchè?, la storiella attuale che per evitare le alluvioni bisogna cavare la ghiaia dai fiumi). Si è parlato di molto altro ancora...Organizzazione impeccabile. Spiacevole anche se è stata motivata l'assenza di rappresentanti dell'amministrazione o di loro delegati. m. massetani
  • In provincia oltre 33mila volontari
    Quasi 3mila i lavoratori del terzo settore

    8 - Lug 12, 2013 - 21:13 Vai al commento »
    @iesari, se i dati di symbola hanno assimilato alle produzioni culturali quelle degli infissi in alluminio poco conta il confronto tra una provincia e l'altra...direi che sono semplicemente inutili. Almeno a CM si sono presi la briga di andarli a spulciare (i dati) contrariamente alle altre testate che se li sono semplicemente bevuti, almeno per quello che ho letto... (....questa volta non mi ritrovo nel suo ragionamento - di solito si :)          
  • Goletta Verde boccia
    il mare della costa maceratese

    9 - Lug 2, 2013 - 16:27 Vai al commento »
    @el dindo, quello che dici è vero ma solo in teoria, quella delle bandiere blu è una specie di pubblicità fuorviante su cui spesso giocano anche i nostri amministratori. Lo stesso presidente Spacca interrogato da un quotidiano sull'impegno "per l'ambiente" ha portato ad esempio dei risultati conseguiti le numerose bandierine (auto)assegnate dai nostri comuni (peccato che come dici tu non si tratti di questo). Non vedo poi di quali servizi ci possiamo vantare, arrivare ad uno stabilimento con i mezzi pubblici è un'impresa coraggiosa, raggiungere la spiaggia con una carrozzina è, spesso, addirittura eroico!
  • Illuminare Valleverde: uno spreco di energia

    10 - Dic 30, 2012 - 0:56 Vai al commento »
    Un esempio concreto del costo per la collettivitá di questo modello tutto italico di non-pianificazione urbana. Grazie Umberto per la lucida riflessione! Vedo con piacere che sei rimasto il pericoloso nemico del progresso di sempre!!! :) marta massetani
  • Il disastro annunciato
    delle centrali a biogas

    11 - Ago 29, 2012 - 19:18 Vai al commento »
    La Regione Marche, dopo l'emanazione del D.M. del 10 settembre del 2010, avrebbe facoltà di individuare almeno le aree non idonee per la realizzazione di tutte le tipologie di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Per adesso lo ha fatto solo per il FV a terra. Mi auguro che il sig. Sciapichetti sia anche promotore in consiglio regionale di una integrazione in tal senso al DGR  1756/2010, per regolamentare sia gli impianti a biomasse che quelli a energia eolica e geotermica, prendendo anche spunto dalle ottime norme emanate, ad esempio, dall'Emilia Romagna e dal Piemonte. Non credo che esistano tecnologie buone o cattive ma un loro uso intelligente o dannoso: l'assenza di regole favorisce certamente quest'ultimo esito.
  • L’insediamento produttivo di Valleverde
    Storia dell’ennesima incompiuta

    12 - Lug 10, 2012 - 23:59 Vai al commento »
    @aragon,  nel 2010 il nucleo tutela patrimonio culturale dei carabinieri ha individuato un vasto insediamento a est della chiesa di san claudio. In realtà già negli anni ottanta era stata condotta una campagna di scavi e numerose casse di reperti sono finite nei depositi del museo archeologico di Ancona. Non so se vi siano teatri e anfiteatri ma tutta l'area come da lei descritta è ricca di testimonianze e non solo romane (anche sotto il campetto del rione delle vergini, mi risulta). Sembra purtroppo non vi siano risorse sufficienti per finanziare gli scavi e d'altra parte, come ho avuto modo di leggere in numerosi articoli su CM, abbiamo ancora troppi milioni da impegnare in opere determinanti e strategiche come svincoli, strade e parcheggi per poterci dedicare all'effimero.
  • Cercava asparagi, attaccato da un capriolo

    13 - Mag 18, 2012 - 16:15 Vai al commento »
    @abitante, i caprioli della riserva bandini sono tutti animali che per diversi motivi hanno avuto bisogno delle cure dell'uomo e sono stati collocati nel "recinto" non per gioco ma per la loro sopravvivenza. Inoltre temo che non si possano raccogliere neanche gli asparagi in una riserva naturale (come il nome stesso "riserva" dovrebbe suggerire), infine scavalcare una recinzione con tanto di cartello di divieto costituisce, dovunque, reato. Forse non gravissimo ma cmq, come diremmo ai bambini "non si fa" ;)
  • Il cavalier Prato e gli auguri… a modo suo

    14 - Apr 9, 2012 - 22:21 Vai al commento »
    è un grande! :)
  • Il consumo di suolo
    nella bassa valle del Chienti

    15 - Apr 9, 2012 - 22:39 Vai al commento »
    Quello di Ilenia Pierantoni e Andrea Renzi è uno studio serio e dettagliato, corredato da bellissime tavole che hanno il pregio di illustrare con chiarezza - anche per la comprensione dei meno esperti - la dimensione preoccupante del fenomeno del consumo di suolo e l'assurdo dimensionamento dei nostri piani regolatori. E a quegli amministratori (o aspiranti tali, viste le imminenti elezioni) che sostengono che non si possa più tornare indietro va segnalato che pochi giorni fa il Comune di Senigallia ha adottato una nuova variante di piano che prevede la riduzione di più di 500.000 mc di volumi edificabili (per 40 ettari di territorio!!!!) rispetto al PRG precedente. 
  • Fotovoltaico a boschetto Ricci
    Carbonari: “Il Comune si costituisca in giudizio”

    16 - Mar 24, 2012 - 18:11 Vai al commento »
    gent.le avvocato Carbonari, non per polemica ma per completezza di informazione, vorrei precisare che anche i privati cittadini possono domandare di assistere (come semplici auditori) alle conferenze di servizi relative ai procedimenti di VIA. La domanda può essere respinta ma la nostra Provincia, per quello che ho potuto vedere, e' sempre stata disponibile e personalmente trovo che questo sia un piccolo ma importante segno di trasparenza. marta massetani 
  • Silenzi, una sconfitta senza ritorno

    17 - Mar 19, 2012 - 13:03 Vai al commento »
    @ gian berdini, suvvia! questo campanilismo vintage pensavo sopravvivesse solo allo stadio. mi auguro troverà argomenti più convincenti (e sono certa ve ne siano) per contestare le opinioni di montali...
  • Il paesaggio perde, l’edilizia vince
    e la maggioranza si spacca

    18 - Mar 14, 2012 - 17:17 Vai al commento »
    @jack rayan, non è il caso di preoccuparsi, il rischio di "amazzonizzarci" proprio non lo corriamo! A parte gli scherzi, se avesse modo di leggere la mozione sono sicura che la troverebbe molto equilibrata. Una richiesta di dati e una premessa coerente con i principi della recente legge regionale sulla riqualificazione urbana a cui cmq il Comune di Mc è obbligato ad adeguarsi. Volente o nolente. Tutto il resto, a mio avviso, è solo uno spettacolo mediocre da cui non credo alcuno tragga vantaggio.
    19 - Mar 14, 2012 - 11:58 Vai al commento »
    @mario iesari, è sempre un piacere leggere le sue riflessioni. Grazie cmq ai consiglieri che hanno deciso di valutare la mozione nel merito e hanno votato a favore.
  • La provincia sotto il gelo
    Nuova allerta neve fino a lunedì

    20 - Feb 4, 2012 - 15:56 Vai al commento »
    I signori che si lamentano tanto e che godono di buona salute e buone braccia sono pregati di armarsi di pala per iniziare a dare una mano. Per le rimostranze ci sarà tutto il tempo a emergenza finita. Sempre cordialmente.
  • Paola Giorgi sulle aree di pesca per i vongolari: “E’ la battaglia dell’Idv”

    21 - Dic 29, 2011 - 10:55 Vai al commento »
    ..."relegati a pescare in un tratto di costa praticamente privo di risorsa biologica" perché proprio le vongolare l'hanno annientata! Il fatto che ci siano le elezioni a Civitanova no la autorizza ad offendere la nostra intelligenza!
  • “Museo a cielo aperto o discarica?”
    La protesta di una lettrice

    22 - Nov 18, 2011 - 12:35 Vai al commento »
    Si W anche io per il Cavalier Prato. Ci ricorda ogni giorno che la nostra società è capace solo di consumare e rendere velocemente tutti gli oggetti inutili rifiuti. anche oggetti che presi singolarmente sono funzionanti o hanno ancora un valore estetico. A me l'allestimento mette anche allegria :)
  • Convegno Val Potenza
    Scontro Carancini-Calafati

    23 - Nov 16, 2011 - 12:59 Vai al commento »
    riflessione: considerato che l'articolo non illustra i contenuti del convegno certi commenti dimostrano che delle volte su CM si interviene un po' così, giusto per ribadire le proprie convinzioni. mica è vietato, si intende...:) (@avit cmq hai ragione, Calafati non è architetto)
  • Caccia al capriolo
    Interviene Legambiente

    24 - Nov 15, 2011 - 20:46 Vai al commento »
    @ariesmc lei conoscerà la "natura" e gli animali meglio di molti di noi che al massimo si avventurano all'Abbazia di Fiastra la domenica pomeriggio e sono anche sicura che i cacciatori non siano tutti uguali. In definitiva è il gesto di innegabile violenza che si fa fatica a mandare giù.
    25 - Nov 15, 2011 - 17:12 Vai al commento »
    @ariesmc, prima di pretendere rispetto dal prossimo potrebbe almeno provare ad averne per quelle povere creature che prende a fucilate? L'unico rispetto a cui sono obbligata - in tema di caccia - è quello per la legge che la autorizza a praticarla, ahimè! Comunque la buona notizia è che il TAR ha bloccato l'infausta iniziativa della nostra Provincia di autorizzare la caccia al capriolo! :))
  • La lunga notte di Montefano
    Gli operai raccontano il dramma

    26 - Nov 11, 2011 - 23:11 Vai al commento »
    Non ci sono parole. direi che - nel nostro piccolo - il minimo che possiamo fare è di boicottare tutti i prodotti della multinazionale (http://www.nortek-inc.com/) per seconda cosa scriverò le mie "impressioni" sulla "impeccabile condotta" al seguente indirizzo (che è pubblico e quindi lo posso pubblicare) inforequest@nortek-inc.com non servirà a molto ma è un gesto alla portata di tutti. Solidarietà ai lavoratori della Best.
  • Una “task-force” in Provincia
    per prevenire rischio esondazioni

    27 - Nov 9, 2011 - 12:46 Vai al commento »
    @Bommarito, come può leggere dall'articolo (...è stata anche l’occasione per ribadire l’invito alla Regione Marche ad adottare l’annunciato provvedimento legislativo che consenta l’asportazione delle ghiaia in eccesso dall’alveo dei fiumi al fine di abbassare il letto dei corsi d’acqua ed aumentare conseguentemente la portata idrica...) non c'è nessuna intenzione di intervenire sulle cause ponendo un freno all'impermeabilizzazione dei suoli. Tantomeno sembra siano previsti interventi di realizzazione delle tradizionali casse di espansione sui suoli agricoli...molto più facile cavare la ghiaia dal letto del fiume...poi quando il fiume si riprenderà quello che è suo ci toccherà sentir dire che la colpa è dei cambiamenti climatici.
  • Statua in piazza Mazzini, Comitato Menghi all’attacco: “Macerata non può ospitare simboli massonici”

    28 - Giu 20, 2011 - 21:03 Vai al commento »
    sulla motivazione: da non cattolica posso accettare, per rispetto delle tradizioni e dei valori cristiani, che Macerata "con delibera del consiglio comunale" sia Città di Maria... mi sorprende e un po' mi preoccupa che si voglia interpretare questa delibera come divieto implicito a rapprersentare qualsiasi pensiero diverso o anche antagonista a quello cattolico. Sulla facciata del Comune, molto vicina all'immagine di Maria, c'è anche la lapide all'eretico (e massone?) Giordano Bruno "che non deve né vuole pentirsi e non ha di che pentirsi né ha materia di pentimento, e non sa di che cosa debba pentirsi". Non mi sembra che si sia mai gridato allo scandalo! saluti laici marta massetani
  • L’Idv: “Capponi vuole una centrale nucleare a Macerata”

    29 - Mag 23, 2011 - 19:41 Vai al commento »
    @gianfranco, hai ragione e aggiungo che questo modo di fare campagna elettorale mi da fastidio, d'altra parte (Moratti docet) è anche controproducente...
  • Paolo Cento chiude
    la campagna elettorale di Acquaroli

    30 - Mag 13, 2011 - 20:30 Vai al commento »
    @Tamara, del discorso che hai fatto onestamente non ci ho capito tanto perchè non conosco bene persone e vicende della sinistra maceratese (e francamente me ne importa anche poco). In ogni caso la tua è un'opinione e come tale va rispettata, però una considerazione voglio farla...tutte le volte che ho la tentazione di non andare a votare mi convinco pensando a quanto ci teneva mia nonna...classe 1914 non ha avuto diritto al voto fino al 1946!
  • Il sorriso
    dei 42 profughi

    31 - Mag 10, 2011 - 14:14 Vai al commento »
    il Sindaco di Loro Piceno anche in questa occasione ha dimostrato che con un po' di buonsenso e lungimiranza si possono risolvere i problemi. Complimenti!
  • Gattino incaprettato
    e gettato al bordo della strada

    32 - Apr 29, 2011 - 16:33 Vai al commento »
    che tristezza :(
  • Pettinari: “Noi i moderati
    Capponi e i suoi
    sempre più a destra”

    33 - Apr 7, 2011 - 19:58 Vai al commento »
    concordo con mario iesari!
  • Maulo: “Un centro di ricerche
    per energie rinnovabili alle Casermette”

    34 - Mar 17, 2010 - 12:06 Vai al commento »
    Trovo che questa sia una delle migliori proposte di questa campagna elettorale, non solo perchè guarda concretamente a un settore strategico e perfettamente compatibile con le "vocazioni" di questa città ma perchè potrebbe comportare anche l'ipotesi della "conservazione" uno spazio urbano (quello delle casermette) dai caratteri monumentali e che pochi conoscono ma che sarebbe opportuno riconsiderare per le sue straordinarie caratteristiche.
  • Industria insalubre a Valleverde
    I comitati insorgono

    35 - Feb 3, 2010 - 22:58 Vai al commento »
    ...permettetemi una doverosa precisazione in merito al problema delle emissioni...la mia affermazione esatta è stata: "...secondo il parere del settore Ambiente della Provincia non sono state fornite informazioni sufficienti per poter valutare le emissioni....". Ringrazio e saluto l'Alessandra Pierini che ci ha ascoltato con attenzione (...l'argomento e tutta la vicenda sono effettivamente complicati...) e tutta la Redazione.
  • MaceraTiAmo: “Hanno disegnato
    una città insostenibile con questa
    cementificazione selvaggia”

    36 - Nov 17, 2009 - 18:09 Vai al commento »
    Gentile Professore Munafò, in riferimento alla domanda che mi ha posto poco sopra, condivido completamente le sue ipotesi...limitare le nuove edificazioni e concentrare denaro e energia sull'esistente...che ne ha veramente bisogno ...tra i primi obiettivi di un progetto sulla città metterei "accessibilità" e "sicurezza" sia degli spazi pubblici che delle abitazioni ma anche dei luoghi di lavoro...chi l'ha detto che le aree produttive debbano essere squallide e invivibili per legge? Non è questo forse il luogo adatto per entrare "dentro" il tema ma credo se ne dovrebbe parlare veramente...confido nella sua iniziativa di discussione pubblica.
    37 - Nov 17, 2009 - 14:30 Vai al commento »
    con Professore intendevo il prof. Placido Munafò, scusate l'omissione
    38 - Nov 17, 2009 - 14:27 Vai al commento »
    Caro Professore, sono solita leggere i verbali delle sedute del consiglio (cosa che invito tutti a fare: sono pubblicati sul sito del comune) e ricordo in particolare la discussione sull'approvazione dell'accordo di programma per l'area produttiva Valleverde...confermo che foste gli unici a obiettare...in particolare gli unici a sollevare il problema di avere messo in secondo piano la realizzazione della viabilità che doveva essere invece il primo problema da affrontare... quindi spero e anzi sono sicura che comprenda meglio di altri cosa voglio dire...anche io credo che il fatto che ci sia un Piano non significa che questo non possa essere rivisto alla luce di nuovi criteri... come penso sarebbe importante, una volta individuati i criteri, ideare un sistema di valutazione dei progetti per misurarne la congruità con gli obiettivi. concordo pienamente e sostengo la sua idea della politica fondata sulla discussione pubblica!
    39 - Nov 17, 2009 - 13:16 Vai al commento »
    Avendo preso parte a questa assemblea in qualità di relatore ci tengo a sottolineare quello che del mio intervento è forse passato in secondo piano ma che ritengo più importante della "contestazione" pura e semplice (pur legittima e condivisibile): Preso atto che è stata pianificata una certa espansione della città (ricordo che nei numeri sopra indicati sono comprese anche destinazioni diverse dal residenziale) bisogna ora necessariamente e soprattutto preoccuparsi del "come" questa espansione verrà realizzata. Se è vero che l'impatto sul territorio risponderà sicuramente alle dimensioni "quantitative" delle trasformazioni pianificate, gli effetti saranno più o meno negativi a seconda della qualità dei progetti che saranno via via approvati...per quanto mi riguarda ho cercato di far comprendere come approfondire la conoscenza del nostro "paesaggio" (nel mio intervento ho considerato le strade storiche, il reticolo idrografico e i monumenti) offra innumerevoli spunti per poter ancora intervenire in maniera virtuosa. In definitiva il mio invito è quello di occuparsi anche e soprattutto della possibilità (non ancora perduta!!!) di guidare questo processo di trasformazione con criteri che tendano a valorizzare la complessità e la vastità del nostro patrimonio storico ambientale e culturale. Contro una cultura del progetto che semplifica, riduce e guarda all'immediato.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy