Munteanu è una furia
Vittoria per 2-0 del Colbuccaro
sul Cska Corridonia

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN TERZA CATEGORIA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
MUNTEANU-COLBUCCARO

L'attaccante del Colbuccaro Munteanu

di Luigi Labombarda

Torna a sorridere il Colbuccaro, che si aggiudica per 2-0 il derby con il CSKA Corridonia e rilancia la sua corsa verso la zona playoff del girone H. Si tratta della prima vittoria con il nuovo allenatore Giuliano Mogetta, subentrato a Santacruz da due settimane, inoltre la squadra era reduce da tre sconfitte consecutive che l’avevano risucchiata verso il centro-classifica. La partita giocata all'”Acciarresi” è stata caratterizzata dal vento gelido di tramontana, ma anche dal bomber Munteanu che, come il vento dell’Est, ha spazzato via la resistenza del CSKA con la sua doppietta. Per la formazione biancoverde è invece un passo indietro dopo le buone prove con Visso, Avis Ripe e Morrovalle; la sensazione è che non riesca ad esprimersi al meglio quando è lontana dall’Enaoli.

LA CRONACA – Il Colbuccaro si schiera con un apparente 3-4-1-2: Mogetta blinda il reparto arretrato con Francucci a giostrare da libero, ma allo stesso tempo non rinuncia alla fantasia di Ciccarelli dietro i due frombolieri Sbarbati e Munteanu. Dall’altra parte, l’allenatore-giocatore David Scoponi dispone i suoi con il 4-4-2, con Amaolo e Matteo Serpilli in attacco e l’esperienza di Gaetano Marcelletti al centro della difesa. La gara inizia al piccolo trotto, gli ospiti gestiscono il gioco per il primo quarto d’ora, quando però il Colbuccaro alza il ritmo fioccano le conclusioni. Al 16′ ci prova Ciccarelli da lontano, Pisacane risponde “presente” deviando la palla a mano aperta; due minuti dopo anche Valenti si esibisce da lontano, la palla sorvola di poco la traversa. Un altro giro di lancetta ed è il turno di Sbarbati, che conclude di destro dal limite dell’area, ma anche stavolta Pisacane respinge la sfera in corner. Nelle file del CSKA è il solo Scoponi a “cantare e portare la croce”: al 25′ calcio di punizione del centrocampista da 25 metri, la palla sfila di poco a sinistra di Sarracino, al 30′ invece il suo tiro piazzato non cerca la porta ma imbecca Amaolo, il quale però spedisce sull’esterno della rete il suggerimento del suo mister. Al minuto 38 Scoponi calcia un angolo a rientrare che Sarracino è costretto a smanacciare. Sul susseguente corner scatta il contropiede del Colbuccaro, con Munteanu che avanza tutto solo verso Pisacane ma è decisivo il contrasto di Tentella a smorzare la conclusione della punta.
Ad inizio ripresa non c’è più Marcelletti, sostituito da Storani con il conseguente arretramento di Roberto Serpilli sulla linea di difesa. Al 53′ Francucci batte una punizione da centrocampo, Valenti fa sponda di testa per Tasso nel cuore dell’area, l’ala si coordina con il sinistro ma la sua conclusione è prontamente bloccata da Pisacane. Al 61′ Munteanu riceve palla in area e la stoppa di petto per l’accorrente Ciccarelli, il quale conclude al volo senza però inquadrare lo specchio della porta. Al 61′ ancora Ciccarelli ci prova direttamente su punizione, la palla termina di poco sul fondo. Al 68′ il monologo del Colbuccaro porta finalmente al gol: lancio lungo di Francucci, Arriva manca la sfera, Munteanu la raccoglie e s’invola verso Pisacane, trafiggendolo per l’1-0. Il CSKA non risponde a dovere allo svantaggio: l’unico pericolo per Sarracino è al 74′, chiamato a respingere una punizione da lontano del solito Scoponi. Subito dopo il Colbuccaro manca per due volte il raddoppio. Al 75′ Sbarbati scatta sulla fascia destra e crossa in area per Munteanu, che si vede respingere il suo tiro ravvicinato dal portiere avversario; un minuto dopo è Munteanu a cercare  Sbarbati, Pisacane anticipa l’intervento ma non trattiene la palla, Sbarbati allora raccoglie la respinta ma si vede negare la marcatura dalla fortunosa deviazione del portiere, con la sfera che sbatte sulla traversa e si spegne sul fondo. Il gol è nell’aria e giunge nei minuti finali, precisamente all’86’: Serpilli manca il rinvio del pallone sul lancio di Valenti, consentendo a Munteanu di presentarsi tutto solo davanti a Pisacane. Il portiere riesce ancora ad opporsi ma la palla carambola sul piede dell’attaccante e finisce in rete. Si chiude qui una partita che ridà speranze ai padroni di casa ma non deve sminuire quello che gli ospiti hanno fatto di buono nelle ultime settimane.

IL MIGLIORE: Nicolae Costantin Munteanu (Colbuccaro). Va bene che le sue reti sono un “gentile omaggio” della difesa avversaria, ma è sempre scortese rifiutare un regalo: due reti nel sacco e il Colbuccaro riprende a marciare verso l’obiettivo-playoff.

IL TABELLINO:

COLBUCCARO: Sarracino 6, Giampaoli 6, Staffolani 6,5 (dal 66′ Iljasi 6), Valenti 6, Quattrini 6,5, Francucci 6,5 (dal 92′ Vellante sv), Tasso 6,5, Cuccagna 6,5, Sbarbati 6 (dall’86’ Domizi sv), Ciccarelli 6,5 (dall’81’ Ciurlanti sv), Munteanu 7 (dall’88’ Cavalieri sv).  A disp. Roganti, Fioravanti. All. Mogetta.

CSKA CORRIDONIA: Pisacane 6, Perticarari 6 (dal 75′ Porfiri sv), Tentella 6, Morresi 6 (dal 77′ Silenzi sv), Marcelletti 6 (dal 46′ Storani R. 6), Scoponi 6,5, Marinelli 5,5, Serpilli R. 6, Amaolo 5,5, Serpilli M. 5,5 (dal 61′ Gorbini 6), Arriva 5,5. A disp. Di Caprio, Petritoli, Storani M. All. Scoponi.

ARBITRO: Bracalente di Fermo.

RETI: 68′ e 86′ Munteanu.

NOTE: angoli 3-9. Ammoniti Giampaoli, Valenti e Cuccagna (Colbuccaro), Perticarari, Marinelli e Amaolo (CSKA Corridonia). Recuperi 0’ p.t. – 3’ s.t.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X