Maceratese, gli allievi allo spareggio
per il titolo
La Juniores sbanca P.S.Elpidio

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Allievi-Maceratese.-jpeg

“Ma quando pensi che sia finita, è proprio allora che comincia la salita” No, non è soltanto lo splendido motivo di Antonello Venditti, ma il leit-motiv degli Allievi regionali della Fulgor, dati per vinti a tre giornate dal termine e clamorosamente primi (secondo la classifica avulsa) a fine campionato. Ma per quanti avessero le idee un po’ annebbiate facciamo un piccolo passo indietro e torniamo all’11 aprile: al “Colle Arena” si gioca Fulgor – Tolentino, la classica per eccellenza. Un gol in mischia di Skelken getta nel baratro la Maceratese che, in concomitanza delle vittorie di Jesina e Recanatese scivola addirittura quarta in classifica. Sembra finita, e invece ecco quello che non ci si sarebbe mai aspettato. Nonostante un calendario sulla carta agevole, la penultima giornata è fatale a Jesina e Recanatese, costrette rispettivamente al pari dall’Osimana e addirittura alla sconfitta interna contro la Vis Macerata. Solo il Tolentino di mister Curzi prosegue la sua marcia trionfale, che la proietta dritta al primo posto distante solo una lunghezza dall’accoppiata Fulgor- Jesina. 25 aprile. Ancora una volta è la Vis Macerata la principale alleata della compagine di Pettinari, che ferma a reti bianche i cremisi e consente ai cugini l’operazione sorpasso. Con una tripletta di Capenti Alessio infatti, Bruno e compagni regolano il Porto Recanati per 3-0 (nella foto i biancorossi festeggiano un gol). Stesso punteggio della Jesina che batte una Robur, già in vacanza, e si appaia ancora una volta ai biancorossi. A questo punto se fosse stata la classifica avulsa a decidere, sarebbe stato tripudio biancorosso. Ma il regolamento parla chiaro e dice spareggio. Per adesso non si conoscono nè data nè campo, ma ciò che è certo è che sarà una battaglia da “Colosseo”. Nei due incontri di campionato infatti, Jesina e Fulgor non se le sono date soltanto in campo. A Macerata fu un presunto insulto del mister ospite verso un giocatore maceratese a fine gara a creare agitazione e nervosismo tra le parti. In quel di Jesi invece il fine partita è stata una vera e propria bolgia, con botte spintoni e schiaffi volati da una parte e dall’altra. Il parapiglia scatenatosi al novantesimo è stato sedato solo e a fatica, all’entrata negli spogliatoi dove c’è voluto parecchio tempo per freddare gli animi. Quello che ci si aspetta quindi si descrive da sé, anche se in partite come queste, dove la posta in palio è altissima, dovrebbe essere il campo lo spettacolo principale. Botte da orbi che hanno condizionato anche la finalissima Juniores di ieri pomeriggio in quel di P.S.Elpidio tra Maceratese e locali. Giunta all’appuntamento dopo l’1-1 subito nel finale nella gara di andata, la compagine di mister Borioni riusciva nell’ ardua impresa di sbancare il territorio elpidiense dopo una gara conclusasi 8 contro 9. Ben quattro infatti gli espulsi in casa Fulgor (di cui uno in panchina), e due nelle fila bianconere. Una doppietta di Trillini, prestato per l’occasione ai suoi pari età e mostratosi per l’ennesima volta giocatore di ben altre categorie, e un’altra di Romaski, anche lui elemento indiscutibile, hanno regalato alla Fulgor l’ennesima gioia stagionale che mette ancora in risalto l’altissimo livello tecnico che contraddistingue il suo settore giovanile. Con lo strapotere della Juniores, il primo posto degli Allievi e la terza piazza dei Giovanissimi regionali, la società biancorossa dimostra quanto proficuo sia stato il lavoro svolto dai suoi tecnici, che stanno mettendo fieno in cascina per una prima squadra che a nostro avviso sbaglia a guardarsi troppo intorno e poco a casa propria. Tra gli altri risultati pareggio a reti bianche per i Giovanissimi regionali di Gianferro nell’anticipo settimanale a Porto Recanati e vittoria dei Giovanissimi provinciali di Tartuferi per 3-1 nella gara di Porto San Giorgio contro il Mandolesi. Firmano l’incontro le reti di Tombesi, Paoloni e Iesari.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X