Cangiano avverte la Vis Macerata:
“Attenti alla Vis Pesaro,
gioca il miglior calcio dell’Eccellenza”

La partita si giocherà domenica allo stadio dei Pini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Cangiano1

di Andrea Busiello

Reduce dal pareggio in casa del Grottammare la Vis Macerata si morde i gomiti per la chance dilapidata stante la doppia superiorità numerica nel quarto d’ora finale. I ragazzi di mister Lattanzi ce l’hanno messa tutta e forse se uscivano da Grottammare con l’intera posta in palio non ci sarebbe stato nulla da eccepire. Ma questo è il calcio, si porta a casa un punto e si rimane in ultima piazza in graduatoria. Noi parlando di passato, presente e futuro abbiamo voluto ascoltare la voce di uno degli ultimi arrivati, ovvero quel Luigi Cangiano (nella foto alle prese con un attaccante della Fermana) che ben si sta disimpegnando nella retroguardia vissina.

Cangiano, partiamo dalla gara giocata a Grottammare: due punti persi?

“Proprio due punti persi non direi perchè il Grottammare è una signora squadra ed in effetti due settimane prima la Jesina aveva subito quattro gol in questo campo, che è sempre stato ostico da violare”.

Forse potevate sfruttare meglio la doppia superiorità numerica nel finale…

“Si, questo è il rammarico con il quale abbiamo finito la partita. Con due uomini in più nell’ultimo quarto d’ora ci è mancata quel pizzico di fortuna in più per chiudere la gara in nostro favore. Peccato, abbiamo comunque mosso la classifica e di questo ne siamo felici”.

Lei è arrivato a dicembre: com’è stato l’impatto con il gruppo e l’ambiente?

“Ottimo. Il gruppo è composto da tutti ragazzi eccezionali dal punto di vista umano che mi hanno fatto subito sentire a mio agio. Vorrei spendere anche una parola in favore della società che è seria e molto ben organizzata; sono veramente felice della scelta che ho fatto di venire a giocare nella Vis Macerata, dove ho trovato anche un presidente disponibile in qualsiasi evenienza e questo è molto importante”.

Domenica (e non sabato perchè la Vis Pesaro impegnata nella finale di Coppa Italia ha chiesto il rinvio a tale data anzichè al canonico sabato), giocherete in casa contro la Vis Pesaro…

“Sarà una partita difficilissima perchè a mio avviso la Vis Pesaro esprime il miglior calcio dell’intero torneo. Io giocai al Benelli quando stavo con la Cingolana e rimasi colpito da come giocava questa squadra. Hanno corsa, tecnica e velocità e dunque a mio avviso sarà un avversario durissimo, ma noi dobbiamo vincere assolutamente”.

Ci credete alla salvezza nonostante la brutta classifica?

“Certo. Nello spogliatoio non c’è nemmeno un giocatore che non crede alla salvezza. Dico francamente che non meritiamo l’ultimo posto in classifica e dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo e sono convinto che ci toglieremo delle belle soddisfazioni”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Donazioni
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X