Maulo: “Il centrosinistra è unito
e si presenta alle primarie
con un programma aperto”

- caricamento letture

>Maulo2_web

Da Gian Mario Maulo, presidente del Consiglio comunale di Macerata:
“Il centrosinistra di Macerata in due settimane ha steso una base programmatica dell’alleanza e in sei giorni ha raccolto 3535 firme validate per sostenere cinque persone che si sono messe a disposizione per la candidatura a Sindaco: con le sole firme di presentazione abbiamo già più consensi delle precedenti elezioni primarie. I numeri autorizzano un’aspettativa molto positiva per il 20 dicembre, alle primarie reali, soprattutto perché sono primarie aperte a tutti,  allargate in particolare alle liste civiche.
A disposizione della città cinque persone diverse per formazione, esperienza, orientamento, base di consensi, attorno a linee guida condivise: Bianchini con 555 firme, assessore uscente vicino a Rifondazione Comunista, presentato da una lista civica ‘Pensare Macerata’; Carancini con 1198 firme, capogruppo consiliare del Partito Democratico, candidato da un’area vasta e plurale del PD e  oltre il PD; Mandrelli con 506 firme, del PD, candidato dall’area laica e socialista; Mari con 875 firme, del PD, candidato da una parte della ex Margherita, degli ex repubblicani e dell’IDV; Tartabini con 401 firme, capogruppo consiliare e candidato di Sinistra e Libertà.

I numeri fanno la differenza,  di area di riferimento, di  orientamento plurale; e in democrazia i numeri contano, la pluralità della base altrettanto: sono evidenti le provenienze che sottolineano una risorsa storica; sono evidenti le diversità di consenso e le diverse capacità di coniugarsi al plurale. Una  candidatura al governo della città deve infatti essere compatibile con una rappresentanza politica plurale, sulla base di un progetto condiviso dallo schieramento e flessibile per capacità di adeguarsi al nuovo che urge, assumendo le opportunità e potenzialità create in questi anni ed accogliendo istanze della società civile espresse da liste civiche.
Il centrosinistra, al di là di frizioni e dissensi puntuali, si presenta alla città unito: nessuno mette in discussione l’area, le linee guida, la procedura per l’individuazione del candidato.
Le liste civiche, fiorite in questi mesi non necessariamente come sintomo della crisi della politica, più probabilmente espressione di una volontà di partecipazione senza schemi precostituiti, in risposta ad istanze reali,  necessitano di coniugarsi con la pluralità e l’universalità di un governo democratico.

Noi riteniamo che molte loro istanze  possono comporsi in unità con le linee programmatiche concordate e rese pubbliche e con un candidato che garantisca la pluralità. Invitiamo perciò le liste civiche a presentare le loro di istanze, per comporre un programma aperto ad approfondimenti e sviluppi ed a contribuire all’individuazione del candidato.

Perciò  le primarie del 20 dicembre sono aperte a tutti, anche alle liste civiche; le linee guida sono aperte; l’alleanza altrettanto”.

Gian Mario Maulo



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X