Sventata una rapina
ad un ufficio postale di Civitanova:
arrestate cinque persone a Macerata

- caricamento letture

Polizia-arresto-manette_3

Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura di Fermo e condotta dalla Squadra Mobile di Ascoli Piceno e del Commissariato di Fermo, è stato individuato  un  gruppo criminale, radicato nella provincia di Macerata ma collegato con esponenti della malavita foggiana, dedito alla commissione di rapine.

Nell’ambito di tale attività investigativa, sono stati raccolti inequivocabili elementi che hanno consentito di comprendere che il gruppo in questione stava pianificando, per la mattinata odierna, una rapina all’ufficio postale di Via Duca degli Abruzzi di Civitanova Marche (MC).

Alla luce di tali risultanze, è stato predisposto un massiccio ed articolato dispositivo di controllo del territorio, che ha visto il coinvolgimento di una cinquantina di poliziotti, con la partecipazione delle Squadre Mobili di Ascoli e Macerata, dei Commissariati di P.S. di Fermo, Civitanova Marche e San Benedetto del Tronto, nonché della Polizia Stradale.

Ciò ha consentito, intorno alle ore 09.00 di questa mattina, di fermare i componenti del predetto gruppo alla periferia di Macerata, poco prima che potessero porre in essere la programmata azione delittuosa, scongiurando un gravissimo pericolo per l’incolumità pubblica, dato che il centro della città era invaso dal consueto mercato settimanale.

Alla luce di tutte le risultanze investigative, pertanto, sono stati tratti in arresto, per il reato di tentata rapina aggravata, i sotto indicati soggetti:

TIENE Pasquale, nato a Foggia il 12.06.1965 e domiciliato a Civitanova Marche (MC);

RAMUNDO Massimo, nato a Tolentino (MC) il 02.04. 1960 ed ivi residente;

DAMIANI Fabio, nato a Tolentino (MC) l’1.10.1969 ed ivi residente;

ANTONIELLO Giuseppe, nato a Foggia il 14.7.1987, ivi residente;

GRANO Mario, nato a Benevento il 7.4.1972, residente a Montecosaro (MC).

Nel corso delle perquisizioni, in una delle auto nella disponibilità dei predetti, sono stati rinvenuti un taglierino, nastro da imballaggio, due tute da lavoro, quattro berretti, tre zainetti ed un borsone.

Presso il domicilio di Pasquale Tiene inoltre, sono state rinvenute due pistole semiautomatiche calibro 9 con matricola abrasa, cariche e funzionanti, un revolver a salve, un passamontagna, due radio ricetrasmittenti e la somma in contanti di 2.400 euro.

Su disposizione del P.M. di Macerata gli arrestati sono stati condotti presso il carcere di Ancona Montacuto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =