Allievi, la Maceratese si aggiudica
il derby contro la Robur

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Festeggiare l’arrivo del Natale con i tre punti nel derby. Era questo l’obiettivo principale degli allievi regionali di mister Falcetta alla vigilia del match casalingo di domenica scorsa contro la Robur.
Reduce dalla sofferta vittoria ottenuta solo allo scadere contro la Recanatese nel turno scorso infatti,la compagine biancorossa puntava a chiudere la prima parte di stagione con altri 3 punti su una sua diretta inseguitrice, e continuare cosi l’inseguimento alla capolista Tolentino, avanti di sole 4 lunghezze.
Maceratese che però si presentava al derby orfana di pedine importanti come Prosperi,Coccia, Tartuferi e Dario,appiedatii ai box per infortunio,oltre a quella pesantissima del bomber Eclizietta,bloccato a casa da una fastidiosa varicella.
Anche la Robur dal canto suo era costretta a fare a meno di due uomini chiave come Staffolani e Storani,fermati rispettivamente per infortunio e squalifica.Ma
la squadra bianconera poteva contare sul neo acquisto Lumi,prelevato in settimana proprio dalla società biancorossa.
Con una gara ordinata e con poche sbavature,la squadra di Falcetta riusciva nell’intento, costringendo alla resa una Robur tenace ed agguerrita, che vedeva respingere i propri attacchi dalle parate di un super Di Rienzo e dalle chiusure di un monumentale Albani.
A decidere la gara era il gioiello piu prezioso del fortino maceratese:quell’Edoardo Montanari sempre pronto a caricarsi la squadra sulle spalle nei momenti di difficoltà e portarla alla vittoria con un pezzo pregiato del suo repertorio,il calcio piazzato.
Era il 5’della ripresa,quando il centrocampista settempedano realizza con un sinistro secco e preciso un calcio da fermo dai 20 metri.E’ il gol partita.
Non è la prima volta che quest’anno il fantasista di Falcetta toglie le castagne dal fuoco:era già successo ad Osimo,quando con due magistrali calci di punizione,Montanari riportava i suoi dal 2-0 al 2-2,portando a casa un punto fin li insperato.
Ma torniamo al derby.Di fronte ad uno stadio dei Pini semi-gremito,Maceratese e Robur davano vita ad uno spettacolo piu che piacevole,dimostrando di essere entrambe due squadre di ottima caratura tecnica.
Dopo una prima fase di studio era la Robur a prendere padronanza del centrocampo ma Di Rienzo non correva pericoli fino al 30’ quando Agostinelli lasciava partire un fendente dai 20 mt che lambiva il palo. La Maceratese cercava di ripartire in contropiede sfruttando la fantasia di Bianchini e Montanari e la velocità di Tamburrini,ma i suoi attacchi risultavano sterili.
Le due squadre andavano cosi al riposo sul punteggio di 0-0.
La ripresa si preannunciava sicuramente piu frizzante.
Pronti via e la Maceratese passa:mister Falcetta indovina la mossa di spostare Tamburrini sull out destro e Contigiani di punta,per sfruttare maggiormente le ripartenze.E proprio da una ripartenza Contigiani si guadagna un calcio piazzato dal limite in” zona Montanari”.Tiro secco ma deviato del numero 11 biancorosso che mette fuori causa Cipriani:è 1-0.
A questo punto la Robur si getta in avanti con la forza della disperazione e crea pericoli soprattutto sui calci da fermo potendo sfruttare la maggiore fisicità dei suoi componenti.Ma la palla gol piu ghiotta ce l ‘ha  ancora la Maceratese.Uno-due tutto in velocità tra il neo entrato Ajeman e Tamburrini,con quest’ultimo che entra in area e porge su un piatto d’argento a Bianchini il piu facile dei tap-in.Ma l’attaccante di origini tolentinate si culla troppo sugli allori,calciando malamente addosso a Cipriani un pallone che meritava solo di essere spinto delicatamente in rete (nota di merito però anche all’estremo difensore roburino per l’ottimo istinto).
Sembra il prologo al piu classico “Gol mancato……” e invece  è Di Rienzo a salire sugli scudi con una vera e propria prodezza su colpo di testa di Gentilucci nei minuti di recupero.Fischio finale e festa in casa biancorossa per una vittoria sofferta e importantissima.
Da sottolineare però anche la prova della Robur,che se pur orfana della sua coppia gol Staffolani-Storani,ha disputato una gara piu che discreta,confermando di meritare a pieni voti un posto nei quartieri alti della classifica.
Ora per la Maceratese il piu classico “rompete le righe”,con appuntamento al 29 dicembre,per poter preparare al meglio l’insidiosa trasferta di Cingoli dell’11 gennaio,con la possibilità di riportare in formazione anche qualche infortunato.

******************************************************************

I RISULTATI DEL WEEKEND BIANCOROSSO.

Nell’ultimo turno pre-natalizio i giovanissimi regionali escono sconfitti di misura sul campo della San Francesco Cingoli per 2-1.Passati in vantaggio con un calcio di punizione del capitano Serrani,i ragazzi di Lambertucci vengono prima raggiunti poi superati dalla compagine cingolana nel secondo tempo,subendo una sconfitta forse immeritata.
Perdono anche gli allievi provinciali,sconfitti in casa dalla Jesina con il punteggio di 1-2.
Vittoria quasi tennistica invece dei giovanissimi provinciali di Moreno Morbiducci che si impongono sullo United Civitanova per 5-0.
Campionato gia concluso infine per le categorie esordienti e pulcini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X