Pica è fiducioso:
“Questa Maceratese
riuscirà a rialzarsi”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

alessandro_pica

E’ una Maceratese afflitta da una malattia cronica in queste prime giornate di campionato. Una male curabile ma pericoloso: la “pareggite”. Infatti la compagine di mister Minuti in queste prime sfide di campionato ha sempre pareggiato ad eccezione di una sconfitta. Dopo il confronto di domenica scorsa in quel di Tolentino abbiamo ascoltato il parere del direttore generale della compagine biancorossa Alessandro Pica (nella foto) che in merito allo stato di salute della squadra si ritiene soddisfatto.

Direttore, in che stato di salute vige la Maceratese?

A mio avviso molto positivo. In ogni sfida abbiamo messo in campo un ottimo gioco e sono davvero soddisfatto del lavoro di tutta la squadra. Mi dispiace enormemente vedere una classifica così negativa per noi perché in realtà avremmo meritato senza ombra di dubbio più punti”.

Il male di questa Maceratese sembra essere la concretezza sotto porta che continua a latitare. La società è intenzionata a tornare sul mercato?

Si, in effetti hai ragione. Davanti non riusciamo a concretizzare quello che di buono creiamo con il resto della squadra, però, non interverremo assolutamente sul mercato perché siamo fiduciosi di avere in rosa giocatori validi che ci daranno delle grandi soddisfazioni anche se l’inizio è stato un po’ così e così”.

Domenica all’Helvia Recina arriva il Campobasso dello scatenato bomber Majella. Che prestazione si aspetta dai biancorossi?

Il morale della squadra è buono dopo il buon risultato ottenuto a Tolentino e saremo costretti a vincere il confronto perché con questi pareggi non si va assolutamente lontano e sin da domenica prossima dovremo invertire la rotta”.

L’obiettivo della Maceratese dopo questo inizio di stagione difficile cambia?

No. Avevamo costruito una squadra per fare un campionato dignitoso e di transizione e seppur i risultati non siano totalmente dalla nostra parte siamo convinti che riusciremo a fare ciò che ci eravamo prefissi in estate”.

Negli anni passati il settore giovanile è stata più una nota dolente che un vanto per il sodalizio biancorosso ma da quest’anno sembra che si è tornati a puntare decisi sulla valenza dei giovani. Giusto?

“Assolutamente si. Noi dobbiamo puntare fortemente sul settore giovanile per costruire dei giocatori in grado di garantire nei prossimi anni un futuro importante alla Maceratese. Proprio per questo motivo abbiamo istruttori di una valenza importante per far crescere i giovani sotto tutti i punti di vista”.

Andrea Busiello



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X