facebook twitter rss

Avvocato scomparso, via alla rogatoria
S’indaga per omicidio
Nessuno l’ha visto sulla nave

GIALLO - La procura di Macerata ha chiesto collaborazione alle autorità albanesi per arrivare a chiarire il mistero del 54enne Besnik Muço, sparito nel nulla dal 2 novembre. Il biglietto di imbarco era stato controllato ma né personale né passeggeri si ricordano di lui
mercoledì 6 dicembre 2017 - Ore 21:38 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Una imbarcazione della Adria Ferries

 

di Gianluca Ginella

Avvocato scomparso, la procura di Macerata ha avviato una rogatoria in Albania per cercare di far luce su cosa sia successo a Besnik Muço, il 54enne scomparso dal 2 novembre scorso, giorno in cui doveva partire da Durazzo per raggiungere la famiglia, che vive a Macerata. Il biglietto del traghetto per tornare in Italia era stato trovato staccato, segno che il personale d’imbarco l’aveva controllato. Ma nessuno ricorda di aver visto il legale sulla nave. Intanto la procura di Macerata ha aperto un fascicolo per omicidio per poter svolgere indagini ad ampio spettro.

Una collaborazione con le autorità albanesi per chiarire il giallo dell’avvocato albanese sparito dal 2 novembre scorso. La procura di Macerata ha avviato la rogatoria e chiesto ai colleghi di Durazzo di collaborare alle indagini su Besnik Muço. Da quanto accertato dai carabinieri, sono stati trovati effetti del legale, tra cui i documenti, sul traghetto della Adria Ferries che da Durazzo è salpato la notte del 2 novembre per le coste italiane. Il biglietto dell’avvocato risulta essere stato controllato perché è staccato. Però, da quanto emerge dalle indagini, nessuno si ricorda di aver visto l’avvocato.

Besnik Muço (Foto da balkanweb.com)

Né passeggeri, né il personale della Adria Ferries in servizio su quel traghetto. Insomma, sul traghetto c’erano i documenti del legale, il biglietto qualcuno lo ha mostrato al personale di bordo per la vidimazione, ma il legale non l’ha visto nessuno. L’uomo doveva far ritorno dalla famiglia, che vive a Macerata dove l’avvocato e la moglie si erano trasferiti alla fine degli anni Novanta col primogenito Anri (in Italia è nata un’altra figlia, Gloria). In seguito Muço era stato costretto a fare ritorno in Albania, 4 anni fa, dopo aver perso il lavoro di operaio, in Italia, per via della crisi economica. La sua famiglia ha continuato a vivere a Macerata. Un paio di volte al mese lui li raggiungeva. Il 5 novembre scorso a Castro, in provincia di Lecce, era stato trovato in mare il corpo di un uomo. La procura ha deciso di svolgere un accertamento sul dna per verificare se si tratti dell’avvocato scomparso. La procura attende l’esito di questi accertamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X