Niente badge di cantiere al Centro Fiere,
Ricotta: «Il Comune faccia subito qualcosa»

MACERATA - Il capogruppo del Pd paragona i lavori fatti a Villa Potenza con quelli al polo scolastico delle ex Casermette: «Noi abbiamo lavorato a tempi record e massima sicurezza»
- caricamento letture
Moderati_Ricotta_FF-4-325x217

Narciso Ricotta

 

«La costruzione del polo scolastico alle Casermette è avvenuta a tempo record e con un protocollo con i sindacati sulla sicurezza del lavoro che ha fatto si che nessun irregolare sia entrato in cantiere e nessun infortunio si sia verificato: per il Centro Fiere dobbiamo ugualmente garantire i massimi standard di correttezza e sicurezza». Narciso Ricotta, capogruppo del Pd ed ex assessore ai Lavori pubblici sale in cattedra cavalcando l’intervento dei sindacati che hanno segnalato la mancata attivazione del “badge di cantiere” proprio al Centro Fiere. 

«La riqualificazione del Centro Fiere di Villa Potenza  – prosegue Ricotta – è uno dei principali cantieri del nostro territorio ed è grave che l’Amministrazione comunale di Macerata non abbia ancora dato seguito all’attivazione dello strumento di controllo delle presenze nel cantiere attraverso il cosiddetto “badge di cantiere”, come denunciato ieri dai sindacati.
Questo strumento è innovativo ed efficace per la lotta al lavoro irregolare e nonostante la disponibilità della ditta che effettua i lavori l’Amministrazione Comunale di Macerata ancora non vi ha dato attuazione trincerandosi dietro problematiche di privacy facilmente risolvibili sia in termini giuridici (codice degli appalti) che tecnici (con la collaborazione delle rappresentanze sindacali e della Cassa Edile). La gestione delle opere pubbliche deve essere all’avanguardia in termini di lotta al lavoro irregolare e di esempio per i cantieri privati».
Ricotta porta come esempio la costruzione del polo scolastico alle Casermette e conclude: «Il settore edile nel nostro territorio in questo momento è trainante – sia per la ricostruzione post terremoto che per il superbonus 110 che per le risorse pubbliche che stanno arrivando per le grandi opere – ma la cronaca ogni giorno ci racconta di episodi di lavoratori non in regola e di infortuni sul lavoro: ciò è intollerabile. Il Comune di Macerata deve attivarsi immediatamente per risolvere il problema».

«Il badge di cantiere stenta a partire, emblematico il caso del Centro Fiere»

Lavori al Centro fiere, cambio in corsa tra le ditte

Centro fiere, la ricostruzione è sostenibile Nel più grande cantiere di Macerata risparmiate 50 tonnellate di Co2 (Foto)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =