Barista morto a 53 anni,
svolto l’accertamento medico

POLLENZA - Oggi il riscontro diagnostico sul corpo di Paolo Ruffini, scomparso sabato per un malore improvviso. Aveva contratto il Covid sul finire dell'anno scorso e aveva ricevuto la seconda dose del vaccino il giorno prima del decesso. Il funerale domani, alle 10, nella chiesa del Sacro cuore di Gesù
- caricamento letture
ruffini

Paolo Ruffini

 

 

Svolto un riscontro diagnostico per capire le cause della morte del 53nne Paolo Ruffini, di Pollenza. Venerdì scorso aveva ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer. Sabato i famigliari lo hanno trovato morto nel suo letto. A dicembre Ruffini, aveva avuto il Covid. Era stato lui stesso a scrivere su Facebook di essere positivo al Covid con un post in cui diceva che il 18 dicembre il suo bar sarebbe stato riaperto anche se «purtroppo non ci sarà in quanto ancora positivo e dovrò attendere ancora un po’». Una famigliare di Ruffini ha confermato che il 53enne aveva contratto il Covid a novembre. Per chi ha avuto il Covid non viene fatto il vaccino se non dopo sei mesi. E passati appunto sei mesi Ruffini aveva ricevuto la prima dose di Pfizer. Dopo averla fatta però, riferisce la familiare, non era stato bene per due o tre giorni e aveva avuto la febbre. La scorsa settimana Ruffini aveva poi ricevuto anche la seconda dose di Pfizer, questo il venerdì. La sera era andato a dormire, pareva che tutto andasse bene, invece la mattina non si è più svegliato. Sono stati i familiari a scoprire quello che era accaduto non vedendolo arrivare al lavoro al bar. Scoperto il corpo, intorno alle 10 di sabato scorso, sul posto è intervenuto il 118 per i soccorsi. I carabinieri non sono stati invece chiamati (come invece era accaduto a Macerata quando era stato trovato morto Luciano Bettucci, 59 anni, che il giorno precedente aveva ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer). Oggi è stato svolto un riscontro diagnostico, come prassi, disposto dall’ospedale di Macerata. Si tratta di un accertamento medico che viene effettuato quando ci si trova di fronte ad una morte improvvisa. Una volta concluso l’accertamento, è stata allestita la camera ardente all’obitorio di Macerata (aperta da oggi alle 15). Il funerale è stato fissato per domani, alle 10, nella chiesa del Sacro cuore di Gesù, a Pollenza Scalo, e sarà curato dalle pompe funebri Corvatta. Ruffini, titolare del bar Ruffini di Pollenza, lascia la moglie Laura, le tre figlie, i genitori Clara e Egidio e tre sorelle. «Ringraziamo per il supporto e la vicinanza che ci state dando in un momento così difficile» scrivono i famigliari su Facebook.

(Gian. Gin.)

Barista trovato morto in casa, il corpo scoperto dai familiari

Tragedia il giorno dopo il vaccino, «Serviranno altri accertamenti, è stata una morte cardiaca»

Morto il giorno dopo il vaccino, la moglie: «Vogliamo sapere cosa è successo La notte aveva vomitato 3 volte»

Trovato morto in bagno, il corpo scoperto dalla moglie



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X