Massacrato di botte in corso Cavour
«Daniele è tornato a casa»

MACERATA - Dopo due settimane in prognosi riservata, di cui una in coma, il 36enne padre di una bimba di due mesi è uscito dall'ospedale Torrette. La mamma: «Non ricorda nulla». Appena le condizioni lo permetteranno sarà ascoltato dalla polizia. Si indaga per tentato omicidio
- caricamento letture
corso-cavour-1-e1610997240663-325x325

Il tratto di corso Cavour dove è avvenuta l’aggressione

 

E’ tornato a casa il 36enne pestato in corso Cavour, dopo due settimane di ricovero, di cui una passata in coma indotto. E’ uscito ieri dall’ospedale di Torrette  Daniele V. e ha fatto rientro a Macerata, dove ad attenderlo c’erano la madre Graziella, la compagna e la loro bimba di due mesi. «Non ha detto niente dell’aggressione e non ricorda nulla», si è limitata a dire la mamma. L’uomo si era risvegliato dal coma una decina di giorni fa, dopo essere entrato in terapia intensiva in condizioni disperate, con un trauma celebrale e diverse fratture. Ora, quando le sue condizioni lo permetteranno sarà ascoltato dalla polizia e il suo racconto potrà essere decisivo per cercare di individuare i colpevoli della brutale aggressione. Le indagini della Squadra mobile, coordinate dal commissario capo Matteo Luconi, non si sono mai fermate. Si procede per tentato omicidio. Il 36enne, originario del Veneto e da quattro anni a Macerata, lavora in una ditta edile di Montecassiano. Quel sabato di due settimane fa, era uscito con un amico e si trovava in un bar di corso Cavour. Quando è uscito dal locale, due uomini (secondo i testimoni si tratta di stranieri) lo hanno massacrato di botte davanti al bar Paolucci, colpendolo con calci e pugni. L’amico che era con lui, un muratore, ha riferito agli inquirenti di non aver assistito all’inizio del litigio ma di essersi accorto solo in un secondo momento di ciò che stava accadendo.

(redazione CM)

 

 

«Daniele si è svegliato dal coma, sta bene e ha pianto»

 

Aggredito in corso Cavour, resta gravissimo Indagine per tentato omicidio

 

Pestato in corso Cavour, è gravissimo «Ha una bimba e una compagna speriamo possa tornare da loro»

 

Aggressione in corso Cavour, 36enne in prognosi riservata



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X