Confindustria nel mirino dei vandali
«La pazienza è finita» (Foto)

MACERATA - Imbrattata la sede di via Weiden con parole che richiamano alla frase pronunciata dall'ormai ex presidente Domenico Guzzini. Sopralluogo della polizia. L'associazione degli industriali: «Condanniamo questa azione e altre forme di odio recentemente manifestate»
- caricamento letture
Confindustria_FF-1-650x433

La sede imbrattata di Confindustria (foto Falcioni)

 

Un raid vandalico, con un contorno preoccupante di scritte minacciose, si è consumato nella notte ai danni della sede maceratese di via Weiden di Confindustria.  Imbrattati gli ingressi, i muri e le targhe dell’associazione di categoria.

Confindustria_FF-5-325x217«La pazienza è finita» è una delle scritte che campeggiava sulla vetrata, vernice rossa e bordi grigi. Parole che richiamano quelle pronunciate dall’ex presidente Domenico Guzzini, durante il forum Made for Italy. «Le persone sono stanche di questa situazione e vorrebbero venirne fuori, anche se qualcuno morirà pazienza», aveva detto Guzzini parlando dell’attuale situazione economica legata alla pandemia. Una frase che aveva scatenato un vespaio di polemiche e per la quale lo stesso Guzzini prima si era scusato e poi aveva presentato le dimissioni irrevocabili dalla territoriale di Confindustria. L’atto vandalico si inserisce dunque in questo clima. Sul posto la polizia per i rilievi di rito: la sede di Confindustria ed altri immobili in zona sono dotati di videosorveglianza e dunque gli investigatori sono al lavoro anche per cercare tracce visive del passaggio dei vandali. «Nel condannare questa azione e altre forme di odio recentemente manifestate verso Confindustria Macerata – commenta l’associazione degli industriali – desideriamo ribadire come le priorità dell’associazione siano oggi tese alla risoluzione delle più urgenti questioni relative al sostegno dell’economia ed alla difesa della salute di tutti i cittadini della nostra provincia. Sono questi i valori e gli obiettivi che devono vedere unite tutte le parti sociali affinché ognuno possa generare il proprio contributo per rafforzare la resilienza del nostro tessuto sociale in questa fase così delicata».

(redazione CM)

 

Confindustria_FF-4-650x433

Confindustria_FF-3-650x433

Confindustria_FF-2-650x433

Scritte-sui-muri-Confindustria-4-650x488

Scritte-sui-muri-Confindustria-3-650x488

Scritte-sui-muri-Confindustria-2-650x488

Scritte-sui-muri-Confindustria-1-650x488

Scritte-sui-muri-Confindustria

 

Confindustria, presidenza pro tempore Sauro Grimaldi alla guida dopo le dimissioni di Guzzini

 

Domenico Guzzini si dimette Passo indietro dopo la frase choc: «Penso sia una scelta doverosa»

 

Domenico Guzzini si dimette Passo indietro dopo la frase choc: «Penso sia una scelta doverosa»

 

Procedura contro il presidente Guzzini dopo la frase choc sul Covid

 

Guzzini nella bufera per la frase choc «Confindustria chieda le dimissioni, ha messo in imbarazzo le Marche»

 

Covid, Guzzini dopo la frase choc: «Ho sbagliato, sono molto addolorato»

 

Confindustria, frase choc di Guzzini: «Dobbiamo venirne fuori Se qualcuno morirà pazienza»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X