I precari sfilano fino in Regione:
«Questa volta paghino i ricchi»

ANCONA - Assemblea pubblica del Coordinamento Reddito Marche per confrontarsi sui temi della sanità, del Recovery Fund e delle categorie di lavoro più colpite dalla pandemia. Da piazza Roma il corteo lungo corso Garibaldi fino a Palazzo delle Marche
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
received_355465255876745-1-650x488

Uno degli striscioni in piazza Roma

«Tu ci paghi, tu ci chiudi. Reddito di dignità», «Basta tagli alla sanità pubblica, diritto alla salute per tutti», «Questa volta paghino i ricchi». Sono solo alcuni degli striscioni che hanno animato questo pomeriggio a piazza Cavour la manifestazione, con tanto di dibattito pubblico, organizzata dal Coordinamento Reddito Marche, composto perlopiù da lavoratori precari. received_355780565847226-650x488Sono scesi in piazza  «per costruire un fronte sociale di rivendicazioni comuni sui temi del reddito, del salario, dei diritti, della salute e per aprire una vertenza intercategoriale con la Regione Marche». Con la recrudescenza dell’epidemia e l’aumento della crisi occupazionale, proprio i precari sono quelli che rischiano di pagare il prezzo più alto in questo momento storico. Tra le rivendicazioni del Coordinamento, un reddito di base,  una revisione della sanità per garantire a tutti il diritto alla salute e una gestione diversa del comparto scuola. Era presente infatti il comitato dorico di Priorità alla scuola che, in primis, si batte contro la chiusura indiscriminata dei plessi scolastici. Dopo il dibattito in piazza Roma, è partito un corteo lungo corso Garibaldi e terminato in piazza Cavour. Sotto la sede di Palazzo delle Marche la collocazione degli striscioni utilizzati durante l’assemblea pubblica.

(foto di Giusy Marinelli)

received_806818343451083-650x488 received_670983290445750-650x488

received_2864767477182131-650x488

received_2489674867996444-650x488

received_390697518722260-650x488

received_954150501772801-650x488

received_3396317383756193-650x488

received_1050618908717419-650x488

received_3501644393212016-650x488

received_1285327598484422-650x488

received_680196959570719-1-650x488

received_1261207124257814-650x488



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X