Hanno la casetta
ma vivono fuori regione:
i carabinieri denunciano 2 furbetti

CAMERINO - Nei guai una coppia destinataria di una sae. I militari hanno scoperto che non vi abitavano. Il danno all'erario è di 15mila euro
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

SAE-CAMERINO-17-650x366

Alcune sae a Camerino

 

Hanno assegnata la Sae ma da due anni risiedono e vivono in un’altra regione: denunciata una coppia. Un uomo di 45 anni e una donna di 44, entrambi italiani, dovranno rispondere di indebita percezione di erogazioni ai danni dello stato e falsità ideologica commessa dal privato. L’uomo e la donna sono risultati assegnatari di una casetta a Camerino. Una delle strutture realizzate per dare una casa a chi l’ha persa a causa del terremoto. Però, secondo le indagini svolte dai carabinieri della Compagnia di Camerino, l’uomo e la donna nella casetta non ci vivevano. Sono risultati residenti, in modo stabile, in un’altra regione, da circa due anni, dove abitavano e lavoravano. Le indagini dei carabinieri, coordinate dalla procura di Macerata, hanno portato alla denuncia della coppia. Secondo le indagini il danno all’erario si aggira sui 15mila uro. Ulteriori controlli dei carabinieri sono in corso.

(redazione CM)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X