Fermato con 3 etti di eroina,
in manette un 41enne

CIVITANOVA - Un pakistano è stato fermato insieme a un connazionale (denunciato) alla stazione nel corso di controlli svolti in tutta la provincia dai carabinieri. La droga avrebbe reso 30mila euro. In tutto identificate 320 persone
- caricamento letture
arresto-macerata-1

Droga e cellulari sequestrati

 

Raffica di controlli dei carabinieri, fermato con 300 grammi di eroina un pakistano. L’uomo è stato fermato oggi pomeriggio a Civitanova alla stazione dei treni e arrestato. I carabinieri del comando provinciale di Macerata – agli ordini del colonnello Michele Roberti – hanno svolto un servizio coordinato a largo raggio, finalizzato al contrasto dello spaccio di droga. Nel corso della giornata sono state controllate 320 persone sulle strade. Una 50ina di militari delle Compagnie del territorio, dipendenti dagli organi investigativi del Reparto operativo di Macerata, con il supporto di unità cinofile, hanno svolto massicci posti di controllo alle stazioni dei treni, agli svincoli autostradali, ai terminal di pullman ricadenti nel territorio della provincia.

arresto-macerata-2-650x632Nel corso dei controlli alla stazione di Civitanova, sono stati fermati due pakistani dai militari del Nucleo radiomobile della Compagnia di Civitanova. I due uomini sono apparsi subito nervosi. I carabinieri li hanno perquisiti e uno di questi, A. R. Z., 41enne, aveva uno zainetto con all’interno 300 grammi di eroina. Il connazionale è stato invece trovato con 2 grammi di marijuana e denunciato. Il pakistano arrestato, richiedente asilo in Italia, è stato portato in carcere ad Ancona. Lo stupefacente, del tipo eroina “brown sugar”, risultato tra l’altro di qualità pregiata, avrebbe fruttato sulla piazza circa 30mila euro. L’intensificazione dei controlli svolti dai carabinieri in tutto il territorio provinciale risponde a precise indicazioni del procuratore Giovanni Giorgio per contrastare lo spaccio di droga. I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Roberti_Carabinieri_FF-2-650x434

Il colonnello Michele Roberti

Il colonnello Michele Roberti ha commentato l’attività dei carabinieri delle ultime settimane: «Due nigeriani arrestati in due distinte operazioni di controllo straordinario del territorio con complessivi 24 ovuli di eroina ingeriti per sottrarsi all’arresto avvenuto nel territorio della Compagnia di Tolentino e un pakistano arrestato con complessivi 300 grammi di eroina sequestrata in un’altra operazione coordinata di controllo del territorio nel territorio di Civitanova sono un bilancio dell’ultimo mese di attività dei Carabinieri di Macerata che dimostra come un presidio del territorio mirato e costante rappresenti, insieme ad un’incessante azione di informazione e diffusione della cultura della legalità nei confronti soprattutto dei più giovani le strategia migliore per aggredire un mercato dello spaccio di sostanza stupefacenti che affina sempre di più le modalità per far arrivare le sostanze sul nostro territorio, dove questi ultimi arresti dei Carabinieri confermano un incremento del consumo di eroina e una suddivisione delle aree di interesse che vede la costa appannaggio di spacciatori di origine pakistana mentre nell’entroterra attivi venditori di sostanze stupefacenti di origine nigeriana. In entrambi i casi provenienti da fuori provincia».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X