«Nessuna indagine della Corte dei Conti,
procedura ordinaria per il bilancio»

MACERATA - L'amministrazione interviene dopo il verbale dei revisori in cui viene citata l'istruttoria aperta sui rendiconti 2016 e 2017: «Siamo chiaramente a disposizione per ulteriori eventuali informazioni e approfondimenti che la Corte volesse richiedere»
- caricamento letture
ConsiglioComunale_Ospedale_FF-22-325x217

Romano Carancini, sindaco di Macerata

«Nessuna indagine né ispezione per il Comune di Macerata da parte della Corte dei Conti ma semplicemente un’ordinaria procedura». Questa la specifica dell’amministrazione dopo il verbale dei revisori diffuso ieri  (leggi l’articolo) in cui si parlava però di istruttoria (e non di indagine) aperta dalla Corte per i bilanci 2016 e 2017. Nello stesso verbale venivano mosse critiche su più punti ai bilanci maceratesi, anche rispetto alla tempistica delle comunicazioni date ai revisori e il Collegio ha riportato inoltre anche questioni sollevate dalla Corte stessa. Argomenti però che l’amministrazione oggi non affronta, limitandosi a precisare sull’istruttoria «che si tratta del procedimento annuale relativo ai questionari sui rendiconti da inviare alla Corte dei Conti. Per maggiore chiarezza si sottolinea che la sezione regionale di controllo della Corte dei Conti ha semplicemente inviato all’Ente e per conoscenza al Collegio dei Revisori, una scheda istruttoria (richiesta di chiarimenti, atti e approfondimenti, peraltro senza peculiari osservazioni critiche) nell’ambito dell’ordinario  procedimento di esame del questionario sul rendiconto per gli anni  2016 e 2017 inviato dal precedente collegio dei Revisori, attività che il Comune di Macerata come tutti gli altri enti locali fa annualmente sulla base delle disposizioni normative vigenti. La richiesta della Corte dei Conti all’ente e per conoscenza al Collegio dei revisori è stata fatta mediante l’apposito sistema telematico ConTe con richiesta di rispondere tramite il medesimo sistema, cui accede anche il Collegio: così si è operato, mettendo dunque a disposizione tutto il materiale di risposta contestualmente sia alla Corte che al Collegio, che tuttavia successivamente ne ha richiesto copia, prontamente fornita. Il Comune dunque ha riscontrato la richiesta informativa della Corte mettendola a disposizione anche del Collegio dei revisori che per conoscenza aveva ricevuto la richiesta ed è chiaramente a disposizione per ulteriori eventuali informazioni e approfondimenti che la Corte volesse richiedere».

La Corte dei Conti bussa al Comune: aperta istruttoria sul 2016 e 2017 E i revisori rincarano la dose



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X