Il Ppe candida Noemi Paola Riccardi:
«Sarò la voce di noi terremotati»

CALDAROLA - L'avvocatessa 53enne è in lista per le europee. La presentazione ufficiale sabato: «Chi non vive questa realtà non può capire»
- caricamento letture
Noemi-Paola-Riccardi

Noemi Paola Riccardi

 

Caldarola è la sua casa, anche dopo il terremoto. E da qui parte la candidatura alle europee di Noemi Paola Riccardi. Avvocatessa, 53 anni oggi, Riccardi è l’unica terremotata candidata per la corsa elettorale europea e il suo obiettivo è chiaro: «Vorrei essere la voce del centro Italia colpito dal sisma perché sono terremotata e chi non vive questa realtà non può capire che cosa vuol dire».

Riccardi ha origini laziali. Da lì si trasferì a Caldarola per il lavoro del padre, carabiniere. Con le scosse del 2016 «ho perso tutto, casa e ufficio – racconta -, ma ho scelto di restare a Caldarola. Adesso vivo in una sae da un anno e il mio ufficio è un container di 20 metri quadri. Vivo sulla mia pelle l’essere considerata un numero». La sua candidatura nella lista “Popolari per l’Italia”, cioè con il Partito popolare europeo, «nasce per lo spirito di servizio di natura cristiana ma la spinta decisiva è stata il terremoto. Voglio dare voce anche in Europa a questi territori e in generale di chi si è trovato vittima di disastri naturali». La presentazione ufficiale della candidatura ci sarà sabato alle 17 nel tendone Piemonte a Caldarola. Occasione per presentare anche il programma politico del partito.

(Fe. Nar.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X