facebook twitter rss

Provvedimento del questore,
chiuso bar a Camerino

SICUREZZA - La disposizione eseguita oggi e segue le chiusure del Donoma e del Disco Bowling e della sala scommesse Eurobet. La decisione nasce dalle frequentazioni del locale dove polizia e carabinieri da dicembre hanno svolto una trentina di controlli
martedì 12 Febbraio 2019 - Ore 16:17 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Il bar chiuso dal questore

 

Chiuso un bar di Camerino, dall’inizio di dicembre una 30ina i controlli all’interno del locale dove sono state trovate persone note alle forze dell’ordine per reati che vanno dalla rapina, al furto, alla ricettazione, allo spaccio, alle lesioni. Il questore Antonio Pignataro ha deciso di disporre la chiusura del locale per 15 giorni. Un provvedimento che fa seguito alle chiusure della discoteca Donoma, del Disco Bowling, entrambi locali di Civitanova, e della sala scommesse Eurobet di Macerata. Questa volta la chiusura è toccata al bar Da Stefano di Camerino, in via Madonna delle Carceri. Sul locale polizia e carabinieri hanno svolto diversi accertamenti dopo aver raccolto le segnalazioni di molti cittadini. Secondo la questura il bar era frequentato soltanto da persone conosciute alle forze dell’ordine, tant’è che i cittadini, avendo timore di entrare, avevano smesso di frequentarlo dopo che all’interno erano scoppiate liti, anche per futili motivi, che avevano creato un clima di tensione e di pericolo per la sicurezza della clientela. Per questi motivi, il questore Antonio Pignataro, dopo la proposta del comando Compagnia carabinieri di Camerino, ha deciso di disporre la chiusura del locale, chiuso da polizia e carabinieri.

(Ultimo aggiornamento delle 18,40)

 

Stretta del questore: sigilli anche al Disco Bowling

Risse in strada e droga: chiusa la discoteca Donoma

Chiusa sala scommesse: provvedimento del questore



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X