Indagine appalti Sae,
Ceriscioli invita Piccinini
a ritirare le dimissioni

IL GOVERNATORE vorrebbe che il capo della protezione civile ci ripensasse dopo aver rinunciato al ruolo di soggetto attuatore
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Montecavallo_DavidPiccinini_FF-1-650x433

David Piccinini

Indagine sugli appalti per le Sae, il governatore Ceriscioli invita il capo della protezione civile e soggetto attuatore per il terremoto, David Piccinini, a ritirare le dimissioni. Piccinini, indagato insieme ad altri tre dirigente per abuso d’ufficio, nei giorni scorsi aveva presentato le dimissioni dal suo ruolo di soggetto attuatore. Ceriscioli ha espresso «massima fiducia nel lavoro che sta svolgendo la magistratura» e ha confermato la sua fiducia nel dirigente. «La magistratura – ha spiegato Ceriscioli – farà il suo percorso. Restiamo in attesa che si concluda l’indagine. L’ente regionale deve continuare però a svolgere il suo compito, nel rispetto dei ruoli, considerando che questa amministrazione è chiamata a rispondere ad un’emergenza senza precedenti nella sua storia». A Piccinini e agli altri tre dirigenti viene contestato di aver omesso alcuni controlli nell’affidamento di appalti e subappalti per la realizzazione delle Sae. Tra questi quello sulla normativa antimafia.

Indagine sulle casette, Piccinini: «Rimetto la delega da soggetto attuatore del sisma»

Abuso d’ufficio su appalti Sae, indagato capo Protezione civile Marche: «Massima collaborazione con inquirenti»

Sisma, inchiesta sulle casette: quattro gli indagati Sequestrati pc e documenti

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X