Macerata ringrazia il Qatar
Prima pietra per la nuova Mestica:
«Ponte culturale tra i nostri Paesi»

UNA LUNGA CERIMONIA iniziata questa mattina a palazzo Buonaccorsi e conclusa alle ex Casermette di via Roma dove sono iniziati i lavori per il campus. Presenti gli ambasciatori Khalifa Bin Jassim Al-Kuwari e Abdulaziz Nin Ahmed Al Malki: «Siamo fieri di conoscere queste bellissime zone, abitate da gente originale ed operosa». Deve ancora partire il cantiere per la Dante Alighieri. LE FOTO
- caricamento letture

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-1-650x433

 

di Federica Nardi

(foto di Fabio Falcioni)

«I have a dream», è la prima frase che uno a uno i piccoli alunni e alunne della scuola Mestica recitano al microfono. Nell’ampio spiazzo delle ex Casermette di Macerata elencano i sogni che hanno in serbo, posando la loro personale prima pietra su quelle già allestite nel cantiere che parte ufficialmente oggi. Una lunga cerimonia iniziata questa mattina con l’arrivo della delegazione del Qatar a palazzo Buonaccorsi, in centro storico. Lo Stato benefattore che ha contribuito con ben 5,6 milioni di euro dei circa 7,7 necessari alla ricostruzione dell’istituto. Sei i mesi previsti per l’opera. Mentre il cantiere per la scuola media Dante Alighieri, che troverà spazio ugualmente alle ex Casermette in via Roma, deve ancora partire. Macerata celebra un traguardo – il primo – dopo il sisma del 2016. 

 

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-18-650x433

Lo svelamento della targa

PRIMA-PAGINA-12-325x244

L’arrivo a palazzo Buonaccorsi

 

Ad accogliere alle 10 gli ambasciatori Khalifa Bin Jassim Al-Kuwari e Abdulaziz Nin Ahmed Al Malki, il primo anche direttore generale del Qatar Fund For Development, il sindaco Romano Carancini insieme alla giunta e ad alcuni consiglieri comunali, anche di minoranza. Presente anche il commissario alla Ricostruzione Paola De Micheli, il sottosegretario all’Istruzione Salvatore Giuliano, il rettore dell’università di Macerata, Francesco Adornato, e il nuovo prefetto Iolanda Rolli. Dalla Regione il presidente Luca Ceriscioli e l’assessore Angelo Sciapichetti.

«Macerata – ha detto Carancini – è una piccola città. Che ha fatto della cultura un valore assoluto». La visita infatti lascia incantati gli ospiti, condotti fino alla sala dell’Eneide per la presentazione del progetto. «Ci piace dire – ha aggiunto il sindaco aprendo la serie di interventi -, che questa occasione, ancora prima che per le scuole, è per aprire una relazione. Realizzeremo un vero e proprio campus scolastico al quale manca un pezzetto. Ci dovrebbe sorgere un impianto sportivo ancora non finanziato. Ma speriamo il nostro governo possa aiutarci a realizzarlo, pensando ai nostri ragazzi».

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-FF-6-325x217

Abdulaziz Nin Ahmed Al Malki

Khalifa Bin Jassim Al-Kuwari ha spiegato la visione del suo Paese rispetto a questa importante donazione. «Il nostro più ampio obiettivo è lo sviluppo sostenibile nell’educazione. Crediamo che questo investimento sarà davvero dei bambini di Macerata. Rappresenterà anche un messaggio di speranza per ricostruire la fiducia della popolazione che ha avuto tante vittime nella tragedia del terremoto. Questa scuola è un ponte culturale tra il Qatar e l’Italia». L’ambasciatore ha aggiunto che la volontà è «riportare la vita alla sua naturalezza, sanare i danni del terremoto con spirito di solidarietà e operosità. Il mio Paese sin dal primo momento del terremoto ha ordinato di dare ogni sforzo per alleggerire le sofferenze della popolazione, soprattutto dei bambini che hanno perso la loro seconda casa. Cioè la scuola. Siamo fieri di conoscere queste bellissime zone, abitate da gente originale ed operosa».

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-FF-2-325x217

Salvatore Giuliano

Il commissario De Micheli ha ribadito che la «ricostruzione sarà difficile ma assolutamente possibile. E’ una questione più grande e più seria di qualsiasi posizione politica. Nelle montagne qui dietro, che spero voi possiate visitare, continueranno a esserci comunità vivaci in grado di dare una grande qualità della vita. Anche superiore a quella precedente al terremoto». Il governatore Luca Ceriscioli ha portato il suo ringraziamento al Qatar: «Il vostro dono è nel cuore della ricostruzione. Ma è molto importante – ha aggiunto rivolto più al sottosegretario che agli ambasciatori -, che vengano mantenuti gli organici in queste scuole». Giuliano si è dedicato all’importanza della formazione. «Nella scuola – ha sottolineato -, si contribuisce a realizzare i sogni delle nuove generazioni. Grazie al grande dono del Qatar potremo fare scuola in un modo nuovo. Qui il governo ha fissato una priorità con procedure di finanziamento che si realizzeranno in modo ancora più veloce e trasparente».

Dopo la presentazione del progetto, che prevede uno sviluppo della struttura per 4mila metri quadri per 455 alunni (e anche 5mila metri quadri di parcheggi e 8mila di verde attrezzato), la cerimonia si è spostata nel cantiere vero e proprio. Sono stati suonati i due inni nazionali e la preside della Mestica, Sabina Tombesi, ha donato alla delegazione e al sottosegretario una foto della vecchia scuola in centro. «Grazie – hanno detto i bambini al microfono, in perfetto inglese -, sappiamo di non essere soli perché qualcuno così lontano ha preso a cuore la nostra situazione».

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-20-650x433

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-19-650x433

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-17-650x433

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-16-650x433

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-15-650x433

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-14-650x433

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-13-650x433

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-12-650x433


PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-11-650x488

 

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-10-650x433

Paola De Micheli parla con titolari ditta a cui sono affidati i lavori

Targa_ScuolaMestica_FF-

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-21-650x433

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-8-650x650

Il prefetto Iolanda Rolli

PosaPrimaPietra_ScuolaMestica_FF-7-650x433

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-FF-9-650x433

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-FF-10-650x433

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-FF-11-650x433

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-FF-12g-650x433

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-FF-4-650x488

 

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-FF-5-650x433

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-FF-7-650x433

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-FF-8-650x433

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-FF-3-650x487

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-FF-1-650x433

 

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-13-650x488

PRIMA-PAGINA-12-650x488

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-1-650x488

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-3-650x488

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-4-650x488

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-10-650x488

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-11-650x488

PRIMA-PIETRA-CASERMETTE-12-650x488



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X