Popsophia si riprende Civitanova:
Ammanniti e il realismo magico,
quando un sogno diventa miracolo

FESTIVAL - L'autore di "Io non ho paura" e della sconvolgente serie tv è l'ospite di punta dell'edizione 2018, in programma nella città alta dal 2 al 5 agosto. Poi Lella Costa, Marcello Veneziani, Massimo Donà, Philippe Daverio, Elisa Di Francisca, Umberto Curi e Simone Regazzoni
- caricamento letture

 

popsophia-2018-civitanova-ospiti-650x650

Niccolò Ammaniti, Lella Costa, Philippe Daverio, Elisa Di Francisca e Marcello Veneziani

 

Lucrezia-Ercoli

Lucrezia Ercoli

 

di Laura Boccanera

L’autore di “Io non ho paura” e della sconvolgente serie tv “Il miracolo” Niccolò Ammaniti è l’ospite di punta di Popsophia 2018. E’ finita l’attesa, si alza finalmente il sipario sul programma del festival che torna a Civitanova Alta dal 2 al 5 agosto. Dopo le due anteprime al Lido (una dedicata al sole e l’altra in programma il 28 luglio e dedicata alla filosofia di Lucio Battisti) l’inizio di agosto vedrà l’articolazione che aveva reso famoso il format al borgo alto, con in più la novità della Factory che rimane come tiratardi per chi vuole ascoltare musica legata al tema delle serate. Ma il colpaccio è sicuramente lo scrittore e ora regista italiano, recentemente poco presente sui palchi dei festival e delle manifestazioni estive, che a Popsophia parlerà della sua nuova serie tv che ha ideato un linguaggio tutto nuovo di “Realismo magico” come l’ha definito la direttrice artistica del festival Lucrezia Ercoli: «E’ una delle produzioni più creative e nuove che la tv italiane abbia mai visto – afferma – e il tema è perfetto per noi, non solo il sogno, ma il sogno che si trasforma in miracolo, quando è impossibile di distinguere ciò che è reale da ciò che non lo è, trovare la stranezza nella realtà».

Lella-Costa_Foto-LB

Lella Costa

Ma Ammaniti sarà in compagnia anche di altri scrittori e filosofi, prima fra tutte Lella Costa, scrittrice e attrice. E poi il filosofo Marcello Veneziani che torna a Civitanova dopo Tutto in gioco e poi ancora Massimo Donà, e il critico d’arte Philippe Daverio. Spazio anche al mondo dello sport con la schermitrice olimpica Elisa Di Francisca. Tornano anche Umberto Curi e Simone Regazzoni, gli altri due pilastri su cui poggia la colonna filosofica di Popsophia. Ma anche tanti nomi legati alle rassegne che animeranno il festival: Leo Turrini, Eleonora Caruso, Tommaso Ariemma, Leonardo Caffo, Riccardo Dal Ferro, Paolo Talanca, Adriano Fabris, Salvatore Patriarca.

A unire autori, pensieri e rassegne il tema scelto per quest’anno che è legato al mondo del sogno: «E per farlo abbiamo scelto una citazione sfacciatamente pop – racconta Lucrezia Ercoli – come quella del film “Il tempo delle mele”, un film ultra popolare che parla di adolescenza, dell’amore. Ma quel motivetto che è un tormentone meglio dei filosofi dice che “dreams are my reality”, se i sogni fossero la mia realtà. L’attimo in cui Sophie Marceau indossa le cuffie e scompare il rumore della festa, si apre lo spazio del sogno e del desiderio. L’idea è tornare a quelle icone usurate della superficialità del vivere e calarci dentro i concetti che in maniera implicita raccontano». Il festival toccherà poi i luoghi di Civitanova che già nelle scorse edizioni erano teatro di rassegne e spettacoli: piazza della libertà e anche la chiesa di Sant’Agostino che l’assessore Ermanno Carassai assicura sarà riaperta proprio per l’inizio del festival dopo la chiusura a causa del sisma. Ad arricchire il “viaggio” ogni sera ci sarà poi un “Philoshow”, il format già sperimentato al Lido con l’ensemble della Factory, laboratori per ragazzi e mostre ed esposizione, di cui una in omaggio a Andy Warhol con un percorso multimediale. Tra le eccellenze, stavolta dal punto di vista enogastronomico, saranno presenti anche 4 chef stellati del territorio, Paolo Mazzieri di Mangia, Errico Recanati  del ristorante Da Andreina, Michele Biagiola del Signore te ne ringrazi e Rosaria Morganti dei Due cigni che proporranno specialità rielaborate e sapori anch’essi da sogno.

Popsophia celebra Battisti, sul palco Mogol



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =