facebook twitter rss

Il “Popolo della famiglia”
si presenta a Macerata

Il partito presenta l'agenda per le politiche lunedì alle 11. Interverranno anche Mirko De Carli e Paolo Ruotolo, dirigenti nazionale e provinciale
mercoledì 3 gennaio 2018 - Ore 20:26 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Paolo Ruotolo

 

“Il popolo della famiglia” si presenta a Macerata. Appuntamento lunedì alle 11 all’hotel Claudiani, dove saranno presenti Mirko De Carli, il dirigente nazionale insieme a Paolo Ruotolo, presidente del circolo provinciale, per illustrare le iniziative del neo partito che prende il via dal movimento del “Family day”. All’indomani della manifestazione organizzata dal movimento pro-vita e pro-famiglia naturale, con un milione di cattolici intervenuti per impedire l’approvazione delle unioni civili e del divorzio breve, alcuni leader del movimento hanno deciso di scendere in campo. Mario Adinolfi, Gianfranco Amato, Nicola Di Matteo l’11 Marzo del 2016 hanno dato vita a un’assemblea costituente nel palazzetto delle Carte geografiche, a Roma. Per acclamazione è stato eletto il direttivo composto dai primi tre promotori. Nell’ultima assemblea nazionale, tenutasi a Roma sabato scorso il Popolo della famiglia ha ribadito che correrà da solo alle elezioni politiche di marzo, senza alcuna alleanza. Nessun partito ad oggi ha infatti garantito il rispetto dei “principi non negoziabili” del movimento, così anche il Popolo della famiglia della provincia di Macerata si prepara ad una campagna elettorale senza alleati. Tra i vari temi che fanno parte dell’agenda politica del Popolo della famiglia ci sono: il sostegno alla vita e alla natalità, sostegno al matrimonio, il diritto del bambino ad avere un papà e una mamma, contro ogni deriva ideologica e contro l’atto di compravendita umana dell’utero in affitto, sostegno diretto alla famiglia numerosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X