E’ in carcere per droga
ma diventa consigliere comunale

RECANATI - Da ieri sera Andrea Reccia, 63 anni, è tra i banchi di Forza Italia. Ora dovrà accettare la nomina. Intanto la Prefettura può sospendere la carica per 18 mesi in presenza di gravi indizi come previsto dalla legge Severino
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Andrea-Reccia

Andrea Reccia

 

Qualche settimana fa è stato arrestato dalla Finanza durante un’operazione che ha portato al sequestro di 2,3 tonnellate di droga. Da ieri è consigliere comunale a Recanati tra i banchi di Forza Italia. Andrea Reccia, geometra e imprenditore edile di 63 anni, originario di Napoli ma residente a Recanati aveva infatti preso parte alle ultime elezioni ed era in lista a sostegno del candidato sindaco Simone Giaconi. Secondo dei non eletti per Forza Italia, ieri sera è stato accolto nell’assise. I consiglieri hanno infatti votato all’unanimità la surroga dopo le dimissioni del consigliere Galgano e il rifiuto del primo dei non eletti Paciotti. In realtà un atto dovuto visto che per Reccia ci sono tutti i requisiti di eleggibilità.
Reccia, che si trova in carcere, dovrà ora accettare, o meno, la carica. A meno che non intervenga la Prefettura che può sospendere la carica per 18 mesi in presenza di gravi indizi come previsto dalla legge Severino.

Tonnellate di droga dal mare, i traffici della camorra nelle Marche e l’arresto di Andrea Reccia

Sequestrate 2,3 tonnellate di marijuana: trafficanti inseguiti in mare Tra i due arrestati, un maceratese



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X