Ritorno di Miss Italia a Civitanova,
Martellini a gamba tesa:
“Boicottiamo il concorso”

LA POLEMICA - Dura presa di posizione della presidente dell'azienda teatri, nel mirino la scelta dell'assessore al turismo e del sindaco di riportare la competizione per le reginette di bellezza: "Che immagine avete delle donne? Basta con lo stereotipo della Cenerentola sexy"
- caricamento letture
00751201609111010-650x479

Rachele Risalti, Miss Italia 2016

 

futura-festival-2017-rosetta-martellini-civitanova-1-325x217

Rosetta Martellini

 

«Boicottiamo Miss Italia». La contestazione arriva come un fulmine a ciel sereno proprio dalla presidente dell’azienda teatri di Civitanova Rosetta Martellini. Il suo incarico sta per scadere, ma prima della nomina del nuovo presidente, la Martellini si toglie un sasso dalla scarpa e contesta la scelta di riportare in città una manifestazione che era stata cancellata dalla passata amministrazione e attacca l’assessore Maika Gabellieri parlando di regressione della cultura. E sulla bacheca del presidente dimissionario è partita una discussione proprio sull’opportunità di tornare ai concorsi di bellezza e sul modello di intrattenimento e messaggio che il concorso veicola. Tanto che le associazioni femministe hanno iniziato a muoversi e per ora, pare, il boicottaggio sarà social, invitando a disertare la manifestazione.

futura-festival-2017-maika-gabellieri-civitanova-6-325x217

L’assessore Maika Gabellieri

Tra le motivazioni il non equiparare bellezza a talento e non promuovere un modello di donna oggetto. Il perché lo spiega la presidente in un post che non lascia nulla all’immaginazione: «È stato annunciato il ritorno a Civitanova di Miss Italia. Mancava, e per fortuna, dal 2012. Capisco l’altro ritorno, quello di Popsophia, è stato argomento costante di discussione, si parlava, già a febbraio, di programma pronto da tempo. Ma Miss Italia da dove sbuca? Quale è stata l’urgenza che ha spinto il neo assessore a inserirla nel programma estivo? Che tipo di richiamo turistico pensa possa ancora avere una gara di bellezza? O, che contributo culturale si dà alla città? O ancora, che immagine lei per prima ha delle donne? Da diversi anni Miss Italia è uscita malconcia dall’immaginario collettivo subissata da critiche per lo stereotipo di “Cenerentola sexy” che vorrebbe ancora diffondere e in modo pure decisamente noioso. Malgrado questo, anche il neo sindaco ne annuncia con orgoglio il ritorno. Il motto tacito, forse suggerito dal suo vice, non può che essere “la gnocca (la Martellini utilizza un termine più esplicito, ndr) tira sempre”. Ammetto, da un assessore donna non me lo aspettavo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =