Brini contro Ciarapica:
“E’ un candidato che non sfonda”

L'ex consigliere regionale risponde alle critiche avanzate da Vince Civitanova che lo definiva uno zombie della politica e critica la scelta del candidato: "Serve un centrodestra unito e moderato"
- caricamento letture

Ottavio_Brini_Foto LB«Vince Civitanova è accecata su una candidatura che non sfonda in città». Ottavio Brini, decano del centrodestra civitanovese replica ai “complimenti” della civica di destra che aveva definito lo stesso Brini e Marinelli come zombie della politica e ricambia il favore nei confronti del candidato Fabrizio Ciarapica. «Chi sa solo insultare e non vuole confrontarsi e dialogare non è all’altezza di governare la città» – scrive Brini che sottolinea come per riconquistare il governo di Civitanova serva una destra unita e moderata sul modello che ha portato alla vittoria i candidati di Porto Recanati e di Morrovalle. Ma la questione è tutta personale e Brini replica sui punti: «i dirigenti di Vince Civitanova hanno perso un’occasione per  non offendere, non pensino di intimorirci o chiuderci la bocca insultando, anzi, libertà di parola e di pensiero. La lista non ha capito che dove il centrodestra non si presenta unito perde, o se vince è perchè si divide la sinistra». L’ex consigliere regionale sottolinea poi che il suo interessamento è per la città e non per motivi personalistici: «non mi candiderò – continua – ma mi impegnerò affinchè questa città sia governata dal centro destra, ma vedo che come è successo per Mobili sorgono liste di disturbo per far vincere la sinistra e allora non vince Civitanova, ma perde Civitanova. Io non sarò candidato e non chiederò per me nessun assessorato, certo, sarò della partita, ma senza richieste personali. Marinelli, Mobili e gli altri sono risorse da affiancare ai tanti giovani che gravitano nel centrodestra».

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X