Vince Civitanova,
fuoco amico su Brini e Marinelli

POLITICA - La civica accusa il centro destra moderato in vista delle elezioni: "Due ex consiglieri regionali, che per anni hanno guidato la città e anziché mettersi a disposizione, sono scomparsi per 4 anni"
- caricamento letture

Vince Civitanova 2«Sedicenti personaggi di centrodestra riappaiono come gli zombie del film di Romero, esseri non più viventi richiamati dalle elezioni amministrative del prossimo anno, sono tornati attivi, dopo anni di silenzio». Cominciano le frecciate nel centrodestra in vista delle elezioni e dalle premesse la battaglia si preannuncia senza esclusione di colpi. Da un lato c’è Vince Civitanova, la civica di destra che ha già detto che farà scendere in campo come candidato sindaco Fabrizio Ciarapica. Dall’altro c’è il centrodestra moderato e anche se mai citati apertamente la frecciata è tutta per Erminio Marinelli e Ottavio Brini. I rapporti fra Vince e Marinelli non sono mai stati idilliaci, già da quando Vince Civitanova scrisse che Marinelli aveva la data di scadenza stampata a seguito dell’indagine regionale sulle spese dei gruppi. Un leit motiv che ritorna anche oggi e che il direttivo della civica sottolinea: «Percepiva circa 6mila euro al mese e ha messo a rimborso una donazione di 20 euro fatta ad un’associazione». E poi continua: «Due ex consiglieri regionali, che per anni hanno guidato la città e anziché mettersi a disposizione di chi ha voglia, entusiasmo e idee, cercano invece di riprendersi qualcosa da cui non sanno staccarsi, ovvero il potere con il tentativo di riproporre per la quarta volta di fila, lo stesso sindaco, la stessa giunta. Sono scomparsi tutti per 4 anni e hanno lasciato Vince Civitanova come unica opposizione inflessibile». Nel riproporre il nome di Ciarapica la lista spiega che farà un “patto coi cittadini” di berlusconiana memoria: «Proporremo gente competente, non importa il colore o la provenienza politica -conclude il direttivo – le nostre proposte saranno finalizzate a ridare sicurezza attraverso le ordinanze ed il presidio dei quartieri con la polizia municipale, ad abbassare i tributi sia per le famiglie che per le aziende, a creare centinaia di posti di lavoro, a fare risorgere Civitanova, con programmi concreti e persone credibili e capaci di attuarli».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X