Rotitalia verso la chiusura:
“Rumore e proiettili dal poligono,
ho paura per i miei lavoratori”

SARNANO - L'azienda che produce carta in rotoli ha 40 anni di storia e 10 dipendenti. La titolare Fiorella Funari chiede la messa a norma dell'impianto che si trova oltre la recinzione. Giovedì un incontro col sindaco Ceregioli
- caricamento letture
La Rotitalia di Sarnano

La Rotitalia di Sarnano

di Marco Cencioni

La Rotitalia, azienda con 40 anni di storia, rischia di chiudere a causa della vicinanza con il poligono di tiro di Sarnano. Nei giorni scorsi, Fiorella Funari hanno avvertito con una lettera i 10 dipendenti dell’intenzione di chiudere o almeno trasferirsi altrove.

La Rotitalia produce carta in rotoli, etichette e tubi di cartone  e il esporta in Italia e in Europa. A separarla dal poligono di tiro c’è solo una recinzione.
Un anno e mezzo fa due stand del poligono erano stati sequestrati in seguito ai controlli del corpo forestale (leggi l’articolo), dissequestrati temporaneamente un mese dopo per permettere lo svolgimento di lavori di adeguamento (leggi l’articolo) e poi definitivamente liberati.
Funari però si lamenta: «Dopo il riposo forzato dovuto al blitz del Corpo forestale e al ripristino dell’attività in cui assicuravano la messa a norma dell’impianto, hanno ricominciato a sparare quasi tutti i giorni domenica compresa. Ma quanto è a norma se il tetto del capannone adiacente al poligono è pieno di proiettili?». Da qui la decisione di scrivere una lettera ai dipendenti:
«La storia va avanti da anni – spiega – ma ora ho paura per la sicurezza dei miei lavoratori. Quando sparano non possiamo lavorare. Oltre al rumore, ho paura che qualcuno possa farsi male».

Della situazione si sta interessando la politica cittadina. Giovedì mattina i dipendenti verranno ricevuti in Comune dal sindaco Franco Ceregioli e il consigliere Giacomino Piergentili p
resenterà domani mattina una mozione urgente per chiedere spiegazioni al primo cittadino su quali iniziative intende prendere per tutelare i posti di lavoro e risolvere la situazione che si è creata.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X