Lampo di Kouko nel finale
La Maceratese azzanna la Lupa

LEGA PRO - Esordio strepitoso tra i prof per la squadra di Bucchi. Vittoria per 1 a 0 ad Aprilia grazie al gol dell'attaccante ivoriano al 41' della ripresa. Il portiere Forte compie un miracolo sullo 0 a 0, Faisca e Fissore annullano Di Michele
- caricamento letture
La festa nello spogliatoio della Maceratese, foto postata da Emanuele D'Anna nella sua pagina facebook

La festa nello spogliatoio della Maceratese, foto postata da Emanuele D’Anna nella sua pagina facebook

Mister Cristian Bucchi abbraccia i suoi giocatori a fine gara

Mister Cristian Bucchi abbraccia i suoi giocatori a fine gara. In primo piano Daniel Kouko

 

di Andrea Busiello

(fotoservizio di Fabiola Monachesi)

Esordio coi fiocchi per la Maceratese in Lega Pro. Ad Aprilia contro la Lupa Roma i biancorossi vincono 1 a 0 e tornano a casa con l’intera posta in palio. A decidere il match è stato il guizzo dell’unico “Invincibile” della scorsa stagione rimasto nell’undici titolare: Daniel Kouko. L’attaccante ivoriano si è avventato su una palla vagante in area avversaria al 41′ della ripresa e di sinistro ha messo il pallone sotto la traversa siglando la rete del successo. Prima del gol un match molto equilibrato con i capitolini agili e scattanti nel primo tempo e più stanchi nella ripresa. Bravissimo l’estremo difensore Francesco Forte che al 44′ del primo tempo ha salvato un gol praticamente fatto mandando in corner una conclusione ravvicinata di Quadri. Eccellente la cerniera difensiva biancorossa con Faisca e Fissore bravissimi ad arginare tutte le scorribande offensive della Lupa, trascinata dalle giocate di classe di Gaetano D’Agostino e David Di Michele. Mister Bucchi può esultare per aver preparato in maniera perfetta il match: la Maceratese ha atteso l’avversario per cercare di punirlo in contropiede e questi primi tre punti stagionali non possono che dare morale a tutto l’ambiente. I circa 50 tifosi arrivati da Macerata a sostenere la squadra (la Curva Just ha deciso di non fare la tessera del tifoso e non seguire le trasferte) hanno gioito per un risultato importante: la vittoria permette alla Maceratese di partire subito in vetta in questo campionato.

MATCH WINNER - Daniel Kouko in azione

MATCH WINNER – Daniel Kouko in azione

David Di Michele in azione

David Di Michele in azione

A fine partita è il ds Giulio Spadoni ad esprimere tutta la soddisfazione per il successo: “E’ stata una partita dura contro una squadra ambiziosa – dice Spadoni – Sapevamo di dover affrontare una formazione tecnica che gioca molto bene. Noi siamo stati bravi ad attenderli difendendoci bene. Poi il guizzo di Kouko ha risolto la gara. Forse sarebbe stato più giusto un pareggio ma i ragazzi hanno meritato questo risultato e adesso chiedo ai nostri tifosi di seguirci in massa nelle prossime due sfide in casa contro Savona e Lucchese perchè abbiamo bisogno del loro calore. Il campionato è equilibrato e ogni gara sarà difficilissima: buon per noi aver iniziato con il piede giusto”.

La panchina della Maceratese

La panchina della Maceratese

LA CRONACA – Primo tempo intensissimo. La Maceratese bada principalmente a non prenderle e giocare di ripartenza. Al 16′ bella conclusione di David Di Michele con l’estremo Forte bravo nell’intervenire. Il match si gioca su ritmi alti e la Lupa Roma fa la partita senza creare grandi occasioni da gol. Al 43′ la chance più ghiotta della prima frazione: Di Michele va via sulla sinistra e mette al centro un bel pallone, Quadri calcia a botta sicura ma Forte si oppone alla grande e manda in corner. Dopo un minuto di recupero l’arbitro Paterna di Teramo manda tutti negli spogliatoi sul parziale di 0 a 0. Nella ripresa il ritmo cala e le occasioni sono poche. Al 1′ Faccini di testa manda a lato. Al 7′ ci prova Di Michele con Forte che si oppone. Quando tutto lasciava presagire ad uno 0 a 0 ci pensa Daniel Kouko a decidere il match: al 41′ cross innocuo dalla destra di Foglia con i due centrali della Lupa che si ostacolano, arriva Kouko che gira al volo di sinistro e mette sotto l’incrocio il gol della vittoria. Nei minuti finali la Maceratese potrebbe raddoppiare ma il pallonetto di Orlando da centrocampo colpisce in pieno il palo. Gioia in casa biancorossa per i primi tre punti della stagione.

Mister Cristian Bucchi

Mister Cristian Bucchi

il tabellino:

LUPA ROMA: Mangiapelo 6, Cane 6, Celli 5.5, D’Agostino 6, Silvagni 6, Locci 6, Faccini 6.5 (83′ Leccese sv), Cerrai 6, Tajarol 5.5 (62′ Massella 5.5), Quadri 6, Di Michele 7. All: Cucciari.

MACERATESE: Forte 7, Imparato 6.5, Karkalis 6.5, Giuffida 6, Fissore 7, Faisca 7, D’Anna 6.5 (84′ Orlando 6.5), Carotti 6.5, Ganci 5.5 (46′ Fioretti 6), Kouko 8, Buonaiuto 6 (56′ Foglia 6). All: Bucchi.

ARBITRO: Paterna di Teramo.

RETE: 86′ Kouko.

NOTE: Spettatori 400 circa (50 da Macerata). Ammoniti Cerrai, Celli, Ganci, Buonaiuto e Forte.

I giocatori della Maceratese sotto la curva ad Aprilia

La festa dei giocatori della Maceratese a fine partita

Lupa-Maceratese (foto Fabiola Monachesi) (14)

Lupa-Maceratese (foto Fabiola Monachesi) (19)

Vasco Faisca e Di Michele a colloquio con l’arbitro

Lupa-Maceratese (foto Fabiola Monachesi) (18)

La panchina della Lupa Roma

Lupa-Maceratese (foto Fabiola Monachesi) (16)

Gli undici titolari della Maceratese

Lupa-Maceratese (foto Fabiola Monachesi) (15)

Lupa-Maceratese (foto Fabiola Monachesi) (24)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X