Raccolta differenziata in crescita
I dati 2015 per tutti i Comuni

AMBIENTE - Ottimi risultati nei primi mesi dell'anno per la porta a porta con una media provinciale del 76%. I comuni virtuosi sono Esanatoglia e Visso. Tra le città spicca Macerata
- caricamento letture
Il nuovo kit di sacchetti per la raccolta differenziata

Il nuovo kit di sacchetti per la raccolta differenziata

Continua a dare soddisfazioni la raccolta differenziata in provincia di Macerata. Secondo i dati del Cosmari srl si è registrato nei primi mesi del 2015 lo stabilizzarsi della media provinciale intorno al 74,31%. Per quanto riguarda i comuni, a gennaio il primato è stato raggiunto da Esanatoglia con l’83,43% mentre a febbraio Visso ha registrato un ottimo 88,44%. Molti i comuni con la raccolta differenziata sopra l’80%: Loro Piceno (82,03%) Montecassiano (81,59%) Apiro (81,37%) Urbisaglia (80,94%) Camporotondo di Fiastrone (80,47%) Appignano (80,47%). Tra i comuni più grandi ottimi i risultati di Macerata che mese dopo mese attesta la sua raccolta differenziata al 76,51%. Sale Civitanova che dal 70,83% di gennaio arriva a segnare il 71,56% di febbraio. Recanati ha valori che oscillano tra il 78 e 77% mentre Tolentino viaggia sempre su valori tra il 72 e 73%. In crescita Porto Recanati che dal 69,84% di gennaio, passa al 72,29% di febbraio. Al 79% i Comuni di Pollenza, Ripe San Ginesio, Belforte del Chienti. Intorno al 78% i comuni di San Severino, Cingoli, Potenza Picena e Monte San Giusto. Bene anche gli ultimi comuni che hanno aderito al sistema porta a porta come ad esempio Muccia che in questi primi mesi è già al 75% di raccolta differenziata. In questo periodo il personale del Cosmari è impegnato su più fronti. Infatti da qualche settimana è stato avviato il servizio di raccolta differenziata per tutti gli esercizi del centro commerciale “Cuore Adriatico” di Civitanova dall’altro  sta proseguendo nella sensibilizzazione degli alunni delle scuole di tutti i comuni.

Segue la percentuale media di tutti i comuni maceratesi calcolata in base ai risultati raggiunti a gennaio e febbraio del 2015. Comuni con il servizio Porta a Porta: Visso 85,21%, Esanatoglia 82,56%, Montecassiano 82,53%, Camporotondo 81,34%, Appignano 80,80%, Urbisaglia 80,18%, Pollenza 79,45%, Ripe San Ginesio 79,42%, Belforte del Chienti 79,29%, Monte San Giusto 78,90%, Pioraco 78,51%, Montelupone 78,34%, Cingoli 78,05%, San Severino 77,96%, Recanati 77,95%, Potenza Picena 77,32%, Loro Piceno 77,31%, Pievebovigliana 77,07%, Apiro 76,64%, Castelraimondo 76,49%, Macerata 76,40%, Corridonia 75,91%, Petriolo 75,56%, Monte San Martino 75,51%, Montefano 75,29%, Muccia 75%, Colmurano 74,64%, Morrovalle 74,42%, Fiuminata 74,40%, Serrapetrona 74,28%, Montecosaro 73,55%, Monte Cavallo 73,51%, Caldarola 73,49%, Treia 72,92%, Tolentino 72,69%, San Ginesio 72,55%, Gualdo 72,19%, Matelica 71,75%, Civitanova 71,20%, Porto Recanti 71,11%, Camerino 70,99%, Fiordimonte 70,89%, Mogliano 69,63%, Sarnano 68,72%, Sant’Angelo in Pontano 68,34%, Penna San Giovanni 67,62%, Gagliole 66,69%, Pievetorina 66,07%. Queste le percentuali medie (riferite a gennaio e febbraio 2015) dei comuni che invece hanno sul proprio territorio la raccolta differenziata con il metodo tradizionale con i cassonetti stradali: Cessapalombo 64,18%, Fiastra 44,77%, Acquacanina 41,77%, Ussita 41,29%, Bolognola 33,09%, Castel Sant’Angelo sul Nera 25,37%, Sefro 21,37%, Poggio San Vicino 14,98%, Serravalle 7%.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X