Lo scoppio del petardo nel derby
costa 700 euro alla Maceratese

Società multata per l'esplosione dell'ordigno che è costato il ferimento del tifoso biancorosso Daniele Elia. Anche la Civitanovese sanzionata di 500 euro
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
La tifoseria della Maceratese

La tifoseria della Maceratese

Lo scoppio del petardo durante il derby, e costato tre dita al giovane tifoso Daniele Elia, provoca una sanzione di 700 euro alla Maceratese. Questa la motivazione del giudice sportivo: “Per avere propri sostenitori fatto esplodere un petardo all’interno del settore loro riservato, e lanciato un fumogeno sul campo per destinazione. Sanzione così determinata in considerazione della idoneità del materiale pirotecnico utilizzato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti”. Anche la Civitanovese è stata multata di 500 euro “per avere propri sostenitori in campo avverso, introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico (2 fumogeni) all’interno del settore loro riservato, nonché per avere intonato cori ed esposto due striscioni contenenti espressioni offensive nei confronti di un dirigente della squadra avversaria. Sanzione così determinata in considerazione della idoneità del materiale pirotecnico utilizzato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti”. Domenica la serie D osserverà un turno di riposo.

La tifoseria della Civitanovese

La tifoseria della Civitanovese nel derby

Daniele Elia, il tifoso ferito dal petardo a Macerata durante il derby

Daniele Elia, il tifoso ferito dal petardo a Macerata durante il derby



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X