Ceriscioli debutta a Civitanova:
“Stimo Marcolini
ma è meglio essere svincolati”

VERSO LE PRIMARIE - L'ex sindaco di Pesaro ha in mente una rivoluzione copernicana. Ad appoggiarlo nella presentazione con il sindaco di Recanati Francesco Fiordomo c'erano il capogruppo Pd Mirella Franco, l'assessore regionale Sara Giannini, Mario Antinori, Giulio Silenzi, il sindaco di Belforte Roberto Paoloni e il consigliere provinciale Massimo Montesi
- caricamento letture

luca ceriscioli cosmopolitan pd

luca ceriscioli cosmopolitan pd2

Luca Ceriscioli al Cosmopolitan

di Laura Boccanera

“Ceriscioli c’è”. Ricorda lo slogan usato da Valentino Rossi, quando nelle gare di motomondiale tagliava il traguardo. Come il centauro di Tavullia, anche il candidato alle primarie del centrosinistra che dovrà vedersela con Pietro Marcolini viene da Pesaro. Ieri Luca Ceriscioli è stato tenuto “a battesimo” all’hotel Cosmopolitan di Civitanova dai “compagni” sindaci della regione e ha presentato il suo progetto per rinnovare il governo regionale. “Il sindaco delle Marche”, è questo il senso della campagna elettorale che sta per avviarsi e che vede attorno al nome di Ceriscioli un progetto che viene spiegato bene da Francesco Fiordomo, sindaco di Recanati, capofila di un movimento che ormai non guarda più alle correnti interne del Pd e alle suddivisioni fra renziani, civatiani e ex bersaniani. Ad appoggiare Ceriscioli ieri sera c’erano il capogruppo Pd di Civitanova Mirella Franco, l’assessore regionale Sara Giannini, Mario Antinori, il vicesindaco di Civitanova Giulio Silenzi, il sindaco di Belforte Roberto Paoloni e il consigliere provinciale Massimo Montesi. «Abbiamo in mente un progetto – apre il dibattito Fiordomo – che non prevede candidature presentate da circoli ristretti della politica o dall’alto. Non abbiamo proposto onorevoli o senatori per presentare nei territori il candidato. Ceriscioli sindaco delle Marche è lo slogan scelto per rendere conto di quella vicinanza che un sindaco ha con il proprio elettorato e vogliamo portare questo concetto anche nel luca ceriscioli pd 4governo della regione. E faremo delle richieste anche di cambiamento, ad esempio sulla sanità e sulla scelta scellerata e non condivisa di togliere la gratuità del trasporto per i malati oncologici ad esempio. Ma non sarà una regione Pesaro centrica, dobbiamo uscire dalla logica dei campanili». Parla di una scommessa che parte da qua Massimo Montesi capogruppo Pd in Provincia: «Abbiamo un competitor in casa – dice in riferimento a Pietro Marcolini – ma non si stanno valutando le persone, non è questa la questione, qui c’è un’idea e un progetto politico, ci rimettiamo tutti in gioco con la scommessa di un futuro migliore». Sicuro dopo due mandati come sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli stila già una sorta di programma elettorale sulla base di alcune parole chiave tra cui sobrietà, trasparenza e partecipazione. «Abbiamo in mente una rivoluzione copernicana nella gestione della macchina amministrativa – spiega – stimo Marcolini, ma certi cambiamenti sono più facili da apportare se si è esterni e svincolati completamente da rapporti e abitudini. Le proposte sono diverse fra loro, da un lato c’è una persona competente come Marcolini che io stimo e che rappresenta la continuità, dall’altra c’è la proposta di un cambiamento dell’idea stessa di governo. Oggi la Regione è legata più a processi interni di creazione delle leggi, ma è una macchina organizzata per un sistema che non esiste più ed immagino anche una forte ristrutturazione orientata a obiettivi di natura progettuale». Tra le idee progettuali appunto quella di una sobrietà e attenzione nelle risorse, revisionando alcuni enti sovradimensionati: «La Regione deve recuperare il senso di sobrietà – continua – non si deve neanche dare il sospetto che le risorse vengano adoperate male e qui entra in gioco la trasparenza e la partecipazione. Non deve succedere più che scelte importanti come quelle del biogas non siano condivise. Solo la più ampia partecipazione fra comuni, associazioni e anche cittadini permette di guardare al bene comune».

luca ceriscioli pd3



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X