Curzi vs Pantana
“Gravi e fastidiose le affermazioni
sulla dignità e i diritti umani”

MACERATA - Il vicesindaco risponde al vice presidente del Consiglio: "Basta con le obiezioni sul sociale che dicono che si aiuta solo l'extracomunitario e l'immigrato"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Federica Curzi, vicesindaco di Macerata

Federica Curzi, vicesindaco di Macerata

Dopo le affermazioni del vice presidente del Consiglio Deborah Pantana sulla discussa questione di come viene trattata l’immigrazione e le sue problematiche nel comune di Macerata (leggi l’articolo), il vice sindaco Federica Curzi risponde:

«La consigliera comunale Deborah Pantana ribatte pesantemente ai chiarimenti del Comune sul progetto di accoglienza ai rifugiati politici parlando di “business del rifugiato”. Consideravo doverosamente chiarita la questione puramente amministrativa ma le affermazioni di Deborah Pantana sono gravi e fastidiose, oltre che inesatte e non mi voglio sottrarre. Non si possono usare questi argomenti, questioni di estrema delicatezza che implicano la dignità e i diritti umani, come strumenti di attacchi politici. “Business del rifugiato” è un’affermazione che dà fastidio profondamente e denota un atteggiamento che va palesemente in contrasto con il modello di spiritualità e di approccio alla tragedia umana del rifugiato politico che lo stesso papa Francesco e la visita di oggi di don Luigi Ciotti a Lampedusa testimoniano. Basta inoltre con le obiezioni sul sociale che dicono che si aiuta solo l’extracomunitario e l’immigrato. Gli aiuti sociali non sono erogati secondo la nazionalità e c’è da distinguere comunque la spesa sociale pro capite, che il comune ha tra le più alte della regione da quella di progetti specifici, in cui gli enti locali e le ong diventano strumenti attuativi di azioni dello Stato e degli accordi internazionali, come è il caso del nostro progetto “Macerata accoglie”. L’atteggiamento del Comune nelle politiche sociali in favore degli stranieri va nella direzione dell’accoglienza e anche dell’’inclusione. Questo da sempre e mi auguro ancora dopo di noi. E non sono più accettabili in generale affermazioni come “io non ce l’ho con gli immigrati, però…”.

Deborah Pantana, consigliere comunale Forza Italia

Deborah Pantana, consigliere comunale Forza Italia

Il primato di Macerata per le politiche di accoglienza non riguarda il numero di stranieri che arrivano ma la capacità di includerli in percorsi di integrazione nella società. Le persone che secondo la Pantana vagabondano per la città, o davanti alle chiese, sono casomai quelle che non vengono intercettate dagli strumenti di inclusione sociale che il Comune ed altri enti perseguono nei loro compiti istituzionali».

Sulla questione è intervenuto anche Paolo Bernabucci, presidente del Gus, il quale «per non alimentare polemiche» ha invitato tutti i consiglieri comunali a confortarsi nella sede dell’associazione, giovedì alle 17 (leggi l’articolo).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X