Matelica scatenato sul mercato
Dalla Maceratese arriva Ambrosini

SERIE D - L'attaccante aveva chiesto un aumento alla formazione biancorossa rispetto al "rimborso" percepito l'anno precedente ma la presidentessa Tardella ha deciso di non accontentare il giocatore. Patron Canil regala a mister Gianangeli un gran centravanti che in compagnia di Pazzi e Cacciatore formerà un tridente fortissimo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Alex Ambrosini

Alex Ambrosini

di Andrea Busiello

Un inizio di settimana col botto è quello che si potrebbe definire per il mercato del Matelica. Arriva, infatti, a rinforzare la rosa della squadra del presidente Canil l’attaccante Alex Ambrosini, classe ’86, nell’ultima stagione alla Maceratese, con cui ha realizzato 10 reti. Un autentico colpaccio di mercato che va ad affiancare quello dell’attaccante Cristian Pazzi con cui si è aperta ufficialmente la danza dei nuovi arrivi in biancorosso, sabato. Un giocatore di grande qualità con un curriculum che parla da sè e che l’ha visto esordire anche in serie B, nella stagione 2007 con la maglia del Rimini. Col Rimini aveva esordito nel 2003-2004 in serie C1, prima di passare in C2 al Bellaria, passando poi per il Real Montecchio, Celano e l’Alma Juventus Fano. Dal 2011 al 2013 ha quindi vestito la maglia dell’Ancona, in serie D, prima di approdare al Teramo in C2, nel dicembre 2012 dov’è rimasto fino 2014. Con ogni probabilità sarà stato il “Dio denaro” a far pendere la scelta di Ambrosini sull’accettare le avance del Matelica. Il giocatore aveva chiesto un aumento alla Maceratese rispetto al compenso percepito l’anno precedente e la presidente Tardella aveva detto di non poterselo permettere. “Rimborso” che evidentemente il Matelica è riuscito a garantire all’ex attaccante dell’Ancona.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X