“Ceriscioli incompatibile per la segreteria regionale”

VERSO LE PRIMARIE - La commissione di garanzia del Pd nazionale respinge all'unanimità ogni tipo di deroga per il sindaco di Pesaro. Domani si riuniscono gli organismi regionali. Comi e Fioretti si preparano per una sfida a due
- caricamento letture

cerisciolidi Marco Ricci

Dopo una riunione chi si è svolta questa mattina a Roma, la commissione nazionale del Partito Democratico si è espressa sostanzialmente all’unanimità per la non candidabilità alla corsa per la segreteria regionale del sindaco di Pesaro, Luca Ceriscioli. La risposta della commissione di garanzia – data sulla base dell’articolo 8 dello statuto che stabilisce l’incompatibilità tra il ruolo di sindaco di una città capoluogo e il ruolo di segretario regionale – è venuta dopo la richiesta di un parere da parte degli organismi regionali. In serata la commissione nazionale invierà agli interessati la comunicazione ufficiale contenente la propria risposta e domani si riunirà ad Ancona la commissione regionale per una decisione definitiva. In maniera informale comunque – nel silenzio dietro al quale ancora si coprono i dirigenti provinciali e regionali del Pd in vista della riunione di domani – fonti vicine alla commissione nazionale lasciano intendere come difficilmente la decisione assunta a Roma possa non essere in qualche modo vincolante.

Appare difficile a questo punto che Ancona – dopo il parere unanime del massimo organismo di garanzia del Partito Democratico – possa concedere una deroga. Un harakiri quasi inspiegabile da parte di chi ha supportato la candidatura di Luca Ceriscioli, il quale aveva raccolto l’appoggio di Valerio Lucciarini, inizialmente in pole position per correre con Francesco Comi e il civatiano Luca Fioretti per la segreteria regionale. Lucciarini che si era fatto da parte proprio per lanciare la candidatura del sindaco di Pesaro.

Il consigliere Francesco Comi (Pd)

Il consigliere Francesco Comi (Pd)

Dunque – a meno di sorprese difficilmente immaginabili, anche se Ceriscioli sembra intezionato a fare ricorso – a contendersi il ruolo di segretario regionale resteranno il tolentinate Comi e il sindaco di Monsano, Fioretti. Una situazione che apparentemente potrebbe lasciare la strada spianata a Francesco Comi, se non fosse che adesso si riapriranno molti giochi. Chi appoggeranno gli elettori del partito democratico – e sopratutto gli iscritti e i dirigenti – che si erano schierati con Ceriscioli? Non è detto che parte della base non confluisca sul sindaco di Monsano il quale – anche per la sua attenzione alle tematiche ambientali (è il presidente dell’associazione dei comuni virtuosi) – gode di buon credito al di fuori del partito. Il pallino, a questo punto, sarà comunque nelle mani di Comi il quale potrà scegliere se trovare in qualche modo un accordo con gli orfani di Cerescioli o proseguire dritto per la propria strada.

Gianluca Fioretti, sindaco di Monsano

Gianluca Fioretti, sindaco di Monsano

Se – come sembra più che probabile – i corridori resteranno due, le primarie per la segreteria regionale che si svolgeranno il 16 febbraio saranno un alto brutto colpo per l’ala “cuperliana” del Partito Democratico regionale e provinciale, ala uscita già malissimo dalle scorse primarie che hanno portato Matteo Renzi alla segreteria nazionale. Questo mentre Luca Fioretti si appresta nei prossimi giorni ad incontrare i cittadini del maceratese e mentre Franesco Comi prosegue con le sue riunioni nei territori. Dopo aver incontrato gli iscritti e simpatizzanti Pd di Colmurano, Corridonia e San Severino, il consigliere regionale sarà oggi alle 21:30 al Salone del Popolo di Recanati. Domani invece, alle ore 18:00 – terrà un incontro nella sede comunale del Pd di Porto Recanati per concludere la serata alle 21:00 all’l’Hotel Business Cosmopolitan di Civitanova Marche. Sabato pomeriggio invece, alle ore 18:00, Comi si troverà a Camerino nel Salone Comunale, prima di chiudere il tour maceratese domenica, partecipando la mattina alle 10.00 all’assemblea organizzata a Macerata all’Asilo Ricci e alle 11.30 all’assemblea organizzata a Tolentino presso i locali del circolo comunale del Pd.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X