Marangoni : “Gravi danni alla salute dalle cosiddette droghe leggere”

Il consigliere regionale di Forza Italia presenta ordine del giorno in Consiglio contro la liberalizzazione.
- caricamento letture
Una manifestazione per la legalizzazione della cannabis

Una manifestazione per la legalizzazione della cannabis

Il consigliere regionale Enzo Marangoni interviene sul dibattito nazionale relativo alla eventuale liberalizzazione dell’uso della marijuana: “Esprimo forte contrarietà -dice Marangoni – all’ipotesi del libero uso della cosiddetta droga leggera. Ciò in quanto gli effetti sulla salute sono tutt’altro che leggeri”. Marangoni ha presentato nell’agosto del 2012 una proposta di legge avente ad oggetto il test antidroga , seppur facoltativo, per i consiglieri regionali. “Considero  scellerata – continua il consigliere – l’ipotesi della liberalizzazione e annuncio pertanto un ordine del giorno che sottoporrò al consiglio regionale, da trasmettere al Governo e al Parlamento nazionale. A coloro che vogliono legalizzare la canna, ricordo i danni neurologici e altri effetti fisici che marijuana e hashish provocano, soprattutto negli organismi più giovani come gli adolescenti o i ragazzi comunque ancora in età evolutiva.

Marangoni

Enzo Marangoni

 

La scienza medica ricorda che oltre agli effetti a breve termine, più acuti, si arriverebbe ad avere molte persone con disturbi cronici irreparabili come le alterazioni del metabolismo cellulare, del sistema immunitario, allucinazioni visive, delirium, varie psicosi, depressioni e probabile induzione di tumori. Inoltre con queste droghe, seppure definite erroneamente “leggere” si alterano i processi percettivi, l’attenzione e le percezioni della distanza e del tempo. Così facendo aumenterebbero notevolmente anche gli incidenti stradali causati dai soggetti consumatori con conseguenti costi di vite umane, sanitari e sociali anche per altre persone coinvolte”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X