“Se vi incontro vi sgozzo”
Corvatta e Silenzi minacciati di morte

CIVITANOVA - Un 32enne ha rivolto le intimidazioni sulla propria bacheca Facebook, rincarando la dose anche nel gruppo Speakers' Corner. Il sindaco non sembra intenzionato a sporgere denuncia: "Sono sereno"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Tommaso Claudio Corvatta, sindaco di Civitanova

Tommaso Claudio Corvatta, sindaco di Civitanova

di Laura Boccanera

Minacce al sindaco di Civitanova, Tommaso Claudio Corvatta, e all’assessore e vicesindaco Giulio Silenzi corrono sul web. L’atmosfera di questi giorni arroventata dall’arrivo della Tares ha scaldato gli animi tanto che alcuni, su Facebook si sono lasciati andare ad esternazioni ampiamente sopra le righe, fino ad arrivare a minacce di morte vere e proprie, probabilmente presunte, ma con parole feroci e preoccupanti. «Andate a morire ammazzati Corvatta e Silenzi!! Assassini!!! Se vi incontro per strada vi sgozzo! In galera ai lavori forzati! Andatevene prima di una nuova rivoluzione francese». Queste le parole che un cittadino di 32 anni di Civitanova, rivolge a sindaco e assessore attraverso la propria bacheca pubblica su Facebook. Un risentimento che viene esplicitato anche in un altro commento e anche sul gruppo dello Speakers’ Corner, in risposta ad un post che annuncia per domani la riunione con il sindaco richiesta da un gruppo di cittadini e commercianti dove l’autore delle minacce scrive: «Io sarei per legarli in uno sgabuzzino e accendere dei rifiuti magari tossici poi chiudere a chiave e lasciare che la natura svolga il sto dovere».

Si è sviluppato un vero e proprio dibattito di cittadini inferociti che vogliono partecipare ed essere presenti direttamente alla riunione. Il sindaco e l’assessore sono stati informati dell’accaduto e solitamente per minacce di questo tipo la denuncia e l’attenzione delle forze dell’ordine scatta in automatico, ma Corvatta, pur non minimizzando la vicenda al momento non sembra intenzionato a sporgere denuncia: «Sono sereno per ciò che riguarda la mia coscienza, non mi faccio intimidire e aborro questa oscillazione che una parte della popolazione sembra avere fra l’attesa di un Messia che risolva tutti i problemi e il linciaggio di chi già c’è. Il centrodestra ha fomentato un clima per il quale il sindaco è il nemico da sconfiggere e l’opposizione cavalca questa situazione. Da parte mia ho sempre mostrato la massima correttezza non ho approfittato della lettera anonima apparsa in consiglio comunale per rimestare nel fango».

minacce web



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X